Paganin: "La Roma avrebbe meritato di battere l'Atalanta". AUDIO!

21.09.2022 18:16 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Paganin: "La Roma avrebbe meritato di battere l'Atalanta". AUDIO!
Vocegiallorossa.it

Maracanà, trasmissione di TMW Radio, l'ex calciatore Massimo Paganin ha parlato del momento dell'Inter e non solo.

Cannavaro riparte dal Benevento. Che ne pensa?
"Felicissimo che sia tornato in Italia. Credo che sia un percorso ideale fare un'esperienza all'estero e ora vedere a che punto è con una squadra che ha ambizioni importanti in B".

Che ne pensa del momento dell'Inter di Inzaghi?
"Credo che la squadra lo scorso anno non ha vinto perché le cose non sono state fatte nel modo giusto nel momento importante. Quest'anno ha pagato in Champions. Nell'ultima partita faccio fatica a comprendere i tre cambi, ossia tre difensori centrali in una partita in cui hai perso 3-1. Va recuperato il gruppo, la consapevolezza, l'autostima e la fiducia. Non è semplice perché tutte si sono rinforzate e un campionato così equilibrato negli ultimi anni non c'è mai stato. L'Inter deve recuperare in fretta, è importante tornare in Champions. Va ricostruita una mentalità che si è persa". 

L'Atalanta può essere la sorpresa?
"Con la Roma ha vinto ma ha subìto tanto, la Roma forse meritava di vincere. Potrebbe essere la sorpresa, dopo 5 anni è fuori dalle coppe e in questa prima parte inciderà molto, ma vedo le altre più attrezzata come qualità della rosa. L'Atalanta può essere un'outsider come nelle ultime stagioni, sta facendo un buon percorso, ci tanti giovani che devono crescere ma ha un buon organico, completo, che può dare fastidio a chiunque".

Inter e Juventus non sono squadre da titolo?
"È un campionato anomalo, sono quasi due campionati distinti vista la sosta per i Mondiali. Bisognerà vedere anche come rientreranno i nazionali. Per Juventus e Inter non è facile. È vero che la Juventus negli anni scorsi è riuscita a ribaltare situazioni difficili, ma quando parti male fai fatica a raddrizzare la barca, perché c'è poco tempo e sei costretto solo a rincorrere. Le prossime partite saranno già determinanti. Juventus e Inter poi hanno anche due gironi di Champions delicati. Un'eliminazione potrebbe incidere ancor di più negativamente".