MyRoma, Campanile: "Oggi un primo passo per far comunicare società e tifosi". VIDEO!

31.03.2016 20:09 di Danilo Magnani Twitter:    vedi letture
Fonte: dall'inviato Alessandro Carducci
MyRoma, Campanile: "Oggi un primo passo per far comunicare società e tifosi". VIDEO!
© foto di Alessandro Carducci

Il presidente dell'associazione per l'azionariato popolare MyRoma, Walter Campanile, al margine dell'assemblea andata in scena oggi pomeriggio, ha parlato ai microfoni di Vocegiallorossa.it. Queste le sue parole:

Quello di oggi è un primo passo per il riavvicinamento della Roma con i tifosi?
“Ci proviamo, l'intento era questo. La situazione di stallo tra società e tifosi ormai è nota ed è troppo significativa. Con l'istituzione dello SLO, figura importantissima per noi e richiesta dal 2011 per risolvere le problematiche con la tifoseria, quest'assemblea voleva conciliare due cose: presentare il ruolo di Sebino Nela e far cominciare a sentire l'umore della gente allo stesso SLO. Risolevere tutti i problemi attuali? Non lo sappiamo, è comunque importante provarci perché la situazione è abbastanza triste. Va fatto sicuramente qualcosa”.

È soddisfatto dell'incontro tra i tifosi e Nela?
“Come contenuti sapevamo che non sarebbe uscito qualcosa di definitivo o soddisfacente, non è stato detto nulla di eclatante però è un inizio. Prima di oggi forse solo quando la Roma presentò la Card Away si confrontò con i tifosi. Non c'è stata mai un'occasione simile, dove un tifoso viene, alza la mano e fa una domanda al club. Oggi abbiamo voluto portare questa novità, le rivoluzioni non avvengono immediatamente, ci vuole tempo, costanza e passione. Noi siamo consapevoli che il dialogo serve, lo abbiamo visto dall'estero. Se vogliamo migliorare dobbiamo mettere in contatto i tifosi con il club, è quello che sta facendo MyRoma”.

Si parla delle barriere ma ci sono tanti altri problemi che affliggono i tifosi.
“Certo, ci sono le barriere e le problematiche ad esse connesse. Per esempio il discorso abbonamenti: abbiamo suggerito alla Roma di non far partire troppo presto la campagna abbonamenti finché non si avranno certezze sul quel tema (barriere, ndr). Abbiamo parlato dei prefiltraggi, non ho neanche un aggettivo per definirli. Abbiamo parlato della biglietteria per le trasferte di Champions League, di Campo Testaccio, dell'apertura dei cancelli di Trigoria e di tante altre cose. Oggi non si è potuto mettere al corrente la Roma di tutti i problemi, per questo faremo a breve un documento con su scritte tutte le domande che ci sono pervenute dai tifosi e cercheremo di avere risposte in tal senso”.