Milan, Amelia: "Balotelli? Pronto per il Mondiale, giocatori come De Rossi gli faranno da scudo"

09.06.2014 10:36 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Fonte: Tele Radio Stereo
Milan, Amelia: "Balotelli? Pronto per il Mondiale, giocatori come De Rossi gli faranno da scudo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Marco Amelia, ex portiere della Roma e dell'Italia, attualmente al Milan, è intervenuto ai microfoni di Tele Radio Stereo. Queste le sue parole.

Che sensazioni hai per il Mondiale azzurro?
“Intanto manifestazioni come queste sono qualcosa di speciale per ogni calciatore, è l’apice della carriera, lo vivi con grande emozione ma anche con un pizzico di pressione giusta, che ci vuole sempre. Io l’ho vissuto in maniera particolare, quando partimmo per la Germania in Italia c’era il caos, ma poi finì tutto bene. Ora i ragazzi sono concentrati sugli allenamenti, sulla condizione delle partite: ecco il bello del calcio e sono convinto che avremo delle chance per far bene. Prandelli ha creato una squadra che ha un po’ di tutto, proprio come Lippi nel 2006″.

Tra Germania e Brasile, c’è tanta differenza?
“Cambia tutto, la condizione climatica in primis. Qui in Europa ora c’è un certo clima, magari lì ti ritrovi in tutt’altra condizione. Sta ai giocatori e allo staff tecnico gestire questo tipo di situazioni. Per qualcuno sarà la prima volta, non sai mai se la preparazione è al 100%”.

Balotelli è ancora il calciatore su cui poter e dover puntare?
“Mario è pronto, nel momento in cui gli si danno responsabilità non si tira mai indietro. Lui va lasciato tranquillo, specie se in squadra ci sono già giocatori di grande carattere e personalità, a cui va data la chiave della squadra. Giocatori come Pirlo, De Rossi o Buffon possono fare da scudo a Mario, lui ha delle qualità  incredibili,  un giocatore completo, deve solo trovare il giusto equilibrio psicologico-caratteriale”.

Futuro?
“In questo momento sono a scadenza di contratto. Aspetto la soluzione migliore, ho ricevuto delle chiamate, valuto bene il da farsi. Ho 32 anni e devo fare la scelta migliore. sono carico, ho voglia di dare e dimostrare. La decisione va presa nella maniera più tranquilla ma anche ponderata”.