Italia, Florenzi: "Dove vado dopo la Nazionale? In vacanza. Non ho pensato a Mourinho"

09.06.2021 07:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Italia, Florenzi: "Dove vado dopo la Nazionale? In vacanza. Non ho pensato a Mourinho"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alessandro Florenzi ha parlato ieri in conferenza stampa dal ritiro della nazionale. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni, riportate da Tuttomercatoweb.

Sull'esordio di venerdì e sulle sue condizioni.
"Sto benissimo. Ieri ci siamo presi un giorno in più ma non ci sono infortuni o altro. Queste notti sono diverse da cinque anni fa, però siamo e sono vogliosi. Ho voglia di giocare questi Europei, dopo tanto tempo: ci stiamo preparando al meglio, siamo carichi per iniziare questa competizione".

Sul ritorno all'Olimpico coi tifosi.
"Sono sempre pochi per quanto siano 15-16mila in uno stadio da 80mila. Sarà però un'emozione tornare in un campo che mi ha dato tanto, che mi ha visto crescere. Sarà una grande emozione, speriamo di fare una bella prestazione per iniziare bene".

Sul futuro.
"Dove vado dopo la Nazionale? In vacanza..."

Ancora su Europeo e mercato.
Non mi condiziona. Non leggo nulla, sono cresciuto sotto questo aspetto, prima leggevo anche quello che scriveva il vicino sotto casa. Poi qui penso solo a quello, le valutazioni le faremo solo quando sarà finito l'Europeo".

Su Mourinho.
"Non ci pensato, ci penserò più avanti".

Su Daniele De Rossi.
"Non posso dire quello che penso del suo futuro, è molto scaramantico... Ha tutto per diventare un grandissimo allenatore. E quando dico tutto, non vuol dire solo le basi calcistiche, parlo anche di empatia. Ci sono tanti allenatori in Serie A, anche di quelli che ho incontrato io, che quando entrano in sintonia coi giocatori, possono anche non fare tattica. C'è qualcosa che ti arriva, che ti entra. È qualcosa in più che fa più della tattica. Da calciatore ti entrava diretto nella testa: spero diventi presto allenatore, essere allenato da lui sarebbe davvero fico. Però vediamo, sennò collaboratore... Vediamo".