In calo la media degli spettatori allo stadio. Ma quelli della Roma sono in aumento

27.12.2011 15:15 di Pascal Desiato  articolo letto 1951 volte
Fonte: osservatoriocalcioitaliano.it
© foto di Alberto Fornasari
In calo la media degli spettatori allo stadio. Ma quelli della Roma sono in aumento

Negli incontri di Serie A Tim finora disputati si è registrato un calo del 4.9% nelle presenze allo stadio rispetto la stagione precedente. La media di 23.675 spettatori, inoltre, risulta essere il peggior dato se rapportato agli ultimi quattro campionati disputati: 24.901 nella stagione 2010/11, 25.570 nella stagione 2009/10 (-7.4%), 25.779 nella stagione 2008/09 ( -8.1%).

Al termine della 16esima giornata il match più seguito è stato Inter-Juventus che ha fatto registrare 78.072 spettatori presenti. Seguono gli incontri Napoli-Juventus (57.402 presenze) e Lazio-Juventus (57.148 presenze). I nerazzurri, inoltre, detengono la migliore media spettatori negli incontri casalinghi: con 50.729 presenze precedono Napoli (media di 43.660 spettatori al San Paolo) e Milan (41.606 spettatori).

La Juventus è la squadra che richiama il maggior numero di spettatori negli incontri disputati lontano dallo stadio Olimpico: contro i bianconeri a Catania, Verona (vs Chievo), Milano (vs Inter), Roma (vs Lazio e Roma), Napoli, Siena e Udine si è registrato il migliore dato stagionale per presenze casalinghe.

Lo rileva il Report n. 75/2011 elaborato dall’Osservatorio Calcio Italiano (www.osservatoriocalcioitaliano.it) website monitoring delle manifestazioni calcistiche in Italia.

Rispetto la stagione precedente l’Olimpico sponda romanista conferma la quarta posizione per media spettatori (38.875) con un incremento del 14.4%. Considerevole balzo in avanti per la Juventus: nel campionato in corso i bianconeri hanno fatto registrare in media 36.630 spettatori con un incremento del 66.7% rispetto al 2010/11. Dato negativo invece per il Palermo: al Barbera negli incontri finora disputati si è registrata una media di 19.495 presenze, in calo del -21.4% rispetto lo scorso campionato.