Faccini: "I giocatori devono capire l'importanza dell'allenatore"

26.01.2013 12:19 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
Fonte: Centro Suono Sport
Faccini: "I giocatori devono capire l'importanza dell'allenatore"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Paolo Alberto Faccini, agente di Michael Bradley, ha parlato ai microfoni di Centro Suono Sport del momento giallorosso:

Il lavoro di Zeman è così stancante da non permettere ai ragazzi di giocare novanta minuti come lo scorso anno con il Pescara?
“Prima erano in Serie B, poi Serie A, i ragazzi possono benissimo affrontare il lavoro fatto lo scorso anno a Pescara. Io poi ho la fortuna di avere un ragazzo come Bradley con il quale ogni tanto ci confrontiamo. Il credo del mister è quello di lavorare e correre. Non si può dire che un calciatore lavori troppo e non possa correre per tutta la partita”.

Quante volte Zeman ha annullato le doppie sedute? Ti sei stupito di questa cosa?
"L’anno scorso una per maltempo. Anche a Pescara mi confrontavo con i ragazzi che, anche se dicevano che gli allenamenti erano duri, a marzo volavano”.

Tu come vedi il futuro di Zeman alla Roma? Ci sono le basi perché possa continuare?
“Dipende dai ragazzi, se capiscono l’importanza del mister. Lui il suo lo sta facendo”.

Qual è l’aspetto più importante del lavoro di Zeman durante quest’anno? La valorizzazione di Marquinhos, Lamela o l’invenzione di Pjanic come attaccante?
“Io metterei insieme tutte queste componenti”.