Endt: "Capisco perché Kluivert abbia scelto la Roma. Ha la giusta personalità per il calcio italiano"

09.06.2018 09:59 di Danilo Magnani Twitter:    vedi letture
Endt: "Capisco perché Kluivert abbia scelto la Roma. Ha la giusta personalità per il calcio italiano"

David Endt, ex team manager dell'Ajax, ha parlato di Justin Kluivert ai microfoni di Voetbal International: “Capisco il motivo per cui Justin ha scelto la Roma. Non è solo una scelta economica, ma anche di visibilità. La Roma è arrivata terza in Serie A e ha raggiunto la semifinale di Champions League. È un club con grandi ambizioni e ci sono persone competenti nella società. Hanno un progetto chiaro, un’idea chiara. Giocano con il 4-3-3, un calcio offensivo che si adatta perfettamente a Justin. La maggior parte degli acquisti di Monchi vanno sempre a segno. È già successo al Siviglia. Lui non prende soltanto i giocatori, c’è sempre un pensiero dietro i suoi acquisti. Nell’ultima stagione Perotti ha giocato da ala sinistra, anche se è più un centrocampista. Perotti è diverso da Kluivert: tatticamente è dotatissimo, ma dribbla di meno. Cengiz Ünder gioca a destra. Proprio come Justin, è arrivato a Roma da giovanissimo e ha avuto molte opportunità, ha attraversato un processo di apprendimento. Justin è dotato e ha la giusta personalità per il calcio italiano. Ha solo 19 anni ma è molto resistente. Ha sempre voluto vincere, anche quando aveva 15, 16 o 17 anni. Credo che sia un calciatore molto maturo per la sua età. Non facciamo i moralisti, dopotutto il calcio è questione di opportunità. Se i regolamenti negli anni ’70 lo avessero permesso, giocatori come Johan Cruijff e Piet Keizer probabilmente avrebbero lasciato l’Olanda a 18 anni per guadagnare di più”.