Ecco cosa rischia De Rossi

02.03.2014 18:55 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Ecco cosa rischia De Rossi
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Dopo il pareggio contro l'Inter, la Roma domenica prossima farà visita al Napoli di Rafa Benitez, in un match importantissimo sia per lotta scudetto che per il secondo posto. Garcia potrebbe però dover fare a meno di Daniele De Rossi, protagonista ieri di un colpo sferrato a Icardi e non visto dal direttore di gara. I tifosi si stanno così chiedendo cosa rischierà il centrocampista di Ostia e quali sanzione potrebbe comminare il giudice sportivo Gianpaolo Tosel.

CONDOTTA VIOLENTA - La regola numero 12 del Regolamento recita quanto segue: “Un calciatore si rende colpevole di condotta violenta se, in mancanza di alcuna contesa per il pallone, usa vigoria sproporzionata o brutalità nei confronti un avversario”. Qualora il referto dell'arbitro dovesse confermare come il direttore di gara non si sia accorto dell'accaduto, potrebbe essere utilizzata la prova tv, come specificato dall'articolo 35 del Codice di Giustizia Sportiva: “In caso di condotta violenta di particolare gravità, non rilevata in tutto o in parte dagli ufficiali di gara o dai soggetti di cui al precedente punto 2.1., gli Organi della giustizia sportiva possono utilizzare ai fini della decisione immagini televisive segnalate o depositate con le modalità previste dai precedenti punti 1.3. e 1.4”

GIORNATE DI SQUALIFICA - La sanzione è indicata invece dall'articolo 19, comma 4:
“Ai calciatori responsabili delle infrazioni di seguito indicate, commesse in occasione o durante la gara, è inflitta, salva l’applicazione di circostanze attenuanti o aggravanti, come sanzione minima la squalifica:

a) per due giornate in caso di condotta gravemente antisportiva e in caso di condotta ingiuriosa o irriguardosa nei confronti degli ufficiali di gara.

b) per tre giornate o a tempo determinato in caso di condotta violenta nei confronti di calciatori o altre persone presenti”.