De Sanctis: "Da oggi sono un giocatore libero. Vorrei chiudere la carriera con la Roma"

01.07.2016 11:10 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Sky Sport
De Sanctis: "Da oggi sono un giocatore libero. Vorrei chiudere la carriera con la Roma"

Il portiere Morgan De Sanctis è stato ospite ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue dichiarazioni:

Primo giorno senza contratto?
"Da oggi sono ufficialmente un giocatore libero, è una sensazione che non ho mai provato. Ci sono un po' di discorsi in atto, poi c'è sempre la possibilità di rimanere alla Roma. Cosa che spero, perché pensavo di chiudere la mia carriera alla Roma e vivo una sensazione di standby al momento. Ci sono squadre importanti su di me, la Roma ha la mia priorità, ma vorrei definire la situazione prima del ritiro. Ne ho parlato con Totti questa estate, il rammarico eventualmente di non poter vivere insieme l'ultimo anno della nostra carriera. C'è la volontà di far il calciatore, se non sarà con la Roma, ci sarà un'altra possibilità".

Sulla Germania:
"Neuer ha fatto cose belle però, la solidità che ha dimostrato la Germania è di squadra, speriamo che il lavoro per lui arriverà da domani e che non gli venga tanto bene".

Indossare la maglia dell'Italia?
"È chiaro che senti la responsabilità e l'orgoglio di rappresentare il tuo paese, però poi quando in queste circostanze riesci a creare un gruppo, la rappresentanza diventa secondaria, è necessario vivere momenti belli con la squadra".

Su Bierhoff:
"Penso di aver subito gol da lui ed è ancora in forma".

Su Buffon:
"Gigi, soprattutto negli ultimi anni sta mantenendo una costanza di rendimento fantastica. So benissimo le difficoltà che ci sono nel mantenersi a livello fisico e mentale".

Su De Rossi:
"Gli sto scrivendo (De Sanctis, scrive al telefono a De Rossi ndr): giochi?. È scontato che lui stia cercando di fare il possibile per giocare, oggi neanche si allenerà e immagino che Conte possa schierare chi si sarà preparato al meglio per questa partita. Daniele potrebbe anche entrare a partita in corso".

Dov'è forte l'Italia?
"Qualcuno si è sorpreso per queste prime 4 partite, ma la Nazionale ha delle qualità difensive enormi, tra l'altro in questo caso ci sta anche Daniele (De Rossi ndr) che ha aumentato la sua solidità difensiva".