Crotone, Vrenna: "Bernardeschi in Nazionale? Me lo aspettavo, come Florenzi e Cataldi"

04.05.2016 20:31 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Fonte: TMW Radio
Crotone, Vrenna: "Bernardeschi in Nazionale? Me lo aspettavo, come Florenzi e Cataldi"

Giovanni Vrenna, amministratore delegato del Crotone, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per parlare della strepitosa stagione della sua squadra, culminata con la prima, storica, promozione in Serie A: "Eravamo partiti con l'idea di volare bassi, puntando alla salvezza. Poi con il passare del tempo abbiamo capito che potevamo fare qualcosa. La gara della svolta? Io credo che sia stata quella contro il Bari dove abbiamo vinto negli ultimi minuti partendo da uno svantaggio numerico e di risultato. Il futuro di Juric? Ha un contratto con noi di un anno con opzione sul terzo. Ci vedremo entro due settimane per fare il punto della situazione. Vorremmo trattenerlo ma dipenderà dalla volontà di tutti. De Zerbi? Non ha senso fare un toto-allenatore adesso. Il mercato dei giocatori? Noi vorremmo ripartire da questo gruppo per la Serie A, poi dovremo vedere le offerte che arriveranno. Ferrari? Già lo scorso anno è stato importante per la nostra salvezza e quest'anno ha dimostrato il suo valore. Non ha mai subito il passaggio di categoria. La Juventus lo ha visionato a Crotone? Non so, eravamo presi da altre cose. Di sicuro posso dire che sono cose che fanno piacere certe voci su giocatori che ho portato personalmente a Crotone. Bernardeschi in Nazionale? Sinceramente me lo aspettavo, così come per Florenzi e Cataldi. Aggiungo anche Sansone del Sassuolo. Lo stadio? Domani abbiamo un incontro con il comune per i lavori che dovrebbero portare a 16mila i posti dell'impianto. Speriamo di rientrarci con i tempi. Obiettivi? La salvezza, con la speranza di non fare solo una comparsa. Noi come l'Empoli? Ci siamo sempre paragonati a loro, sia per le dimensioni della città che per gli aspetti sportivi. Anche loro hanno persone che lavorano bene nel mondo del calcio".