Cochi: "La legge sugli stadi è ferma al Senato, in Italia siamo in forte ritardo"

21.09.2012 12:49 di Francesco Gorzio Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio Mana Sport - 'La Lazio siamo noi'
Cochi: "La legge sugli stadi è ferma al Senato, in Italia siamo in forte ritardo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Il Delegato allo Sport del comune di Roma, Alessandro Cochi, è intervenuto in diretta ai microfoni di Radio Manà Sport durante la trasmissione 'La Lazio siamo noi': "La legge sugli stadi è ferma al Senato. In Italia siamo in forte ritardo, non tanto nell'amministrazione ma nella presentazione concreta dei progetti. Basta tornare indietro di poche ore e rivedere Tottenham-Lazio per osservare e apprezzare il modello inglese. Proprio per la squadra biancoceleste ed i suoi tanti tifosi il sogno era e resta lo stadio Flaminio, anche se è bene dirlo costa tanto mantenerlo. La Cittadella della Lazio sulla via Tiberina? Proposta affascinante e ambiziosa, ma al momento parliamo di aria fritta perché il progetto non c'è". Spazio anche a un commento sul momento della Lazio e della Polisportiva: "La squadra di Petkovic ha iniziato la stagione nel migliore dei modi, ma la sorpresa più bella è rappresentata proprio dal nuovo tecnico che in molti, forse troppi, avevano sottovalutato. La dimissioni di Buccioni dalla Polisportiva? Spero ci ripensi. Antonio Buccioni è il Presidente della Polisportiva Lazio e uno dei migliori dirigenti italiani". Infine una battutta su una polemica non ancora chiusa: "I lucchetti di Moccia via da Ponte Milvio? I problemi della città di Roma sono altri. E' più importante la manutenzione di un luogo storico come Ponte Milvio".