Cesare Maldini: "Contro il Milan sarà la gara di Borriello"

29.10.2011 00:57 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
Fonte: "Radio Incontro 105.8, Diario di Bordocampo"
Cesare Maldini: "Contro il Milan sarà la gara di Borriello"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Alla vigilia di Roma-Milan, anticipo delle ore 18.00 della 10° giornata di Serie A, l'ex commissario tecnico della nazionale italiana Cesare Maldini è intervenuto ai microfoni di “Radio Incontro 105.8 fm, Diario di Bordocampo”, analizzando la squadra rossonera che dopo un avvio di campionato stentato , ha risalito la classifica con due vittorie consecutive. - Ci sono stati dei problemi, come può capitare ad inizio stagione. É capitato anche lo scorso campionato che si è concluso con la vittoria dello scudetto. La squadra si è svegliata, non solo Ibrahimovic. Il Milan è una squadra importante e sarà protagonista fino alla fine.

- Contro il Parma decisivo con la sua tripletta è stato Antonio Nocerino, acquistato l'ultimo giorno di mercato per 500.000 euro – In settimana aveva protestato perché la stampa non gli dava tanto credito. Per lui è stata una giornata incredibile, indimenticabile, tre gol a San Siro sono una cosa bellissima. -

A Maldini, 14 anni trascorsi nelle file del Milan da giocatore e da allenatore è stato chiesto in che reparto di gioco risiede la forza del club campione d'italia – La difesa è fortissima. Nesta e Thiago Silva sono i due centrali più forti al mondo. Anche se non ce n'è un reparto che prevale su un altro. -

Proprio la difesa milanista, soprattutto nelle gare disputate lontano del Meazza è stata sotto accusa incassando molti gol – E' vero ne ha presi tanti però ne ha fatti otto nelle ultime due gare.Galliani ha detto che i campionati si vincono con una difesa forte. I problemi si sono verificati ad inizio stagione, la squadra non funzionava bene. Nelle ultime due giornate abbiamo visto il Milan che conosciamo . -

Messo in discussione è stato anche l'atteggiamento della Roma

– Sta praticando un modulo nuovo, però l'ho vista giocare benissimo. E' una squadra che coinvolge tutti i giocatori, ha problemi di posizione ma capita quando si gioca in un modo diverso da come si era abituati a giocare prima. Quando arriva un mister come Luis Enrique e ci sono degli scompensi, ma la Roma mi piace. -

Il tecnico giallorosso dopo la gara persa contro il Genoa è stato bersaglio di critiche - Quando si perde, in qualsiasi modo tu giochi ci sono critiche. I tifosi erano abbastanza contenti di come procedeva la squadra, dopo perdi due gare al 90' e tutti si chiedono il perché . Se si vuole sposare un progetto nuovo qualche sbaglio è da mettere in preventivo, capita, l'importante è crederci.

- Una delle scelte che ha riscontrato particolari critiche è stata lo schierare a Genova un attacco “leggero” composto dal trio Bojan-Lamela-Borini, e la scelta di schierare Perrotta terzino destro - I tre tra l'altro non sono neanche attaccanti puri. Credo infatti che contro il Milan sarà la gara di Marco Borriello. Mi pare sia giusto perché è lui la punta centrale della Roma, un giocatore molto forte in area di rigore. - prosegue – Su Perrotta il discorso è diverso, lui è un centrocampista che corre tantissimo, capita vedere giocatori che per anni giocano in un ruolo e che con l'arrivo di un nuovo allenatore vengano spostati in un ruolo diverso, magari è solo una situazione di necessità. -

Oggi ha fatto molto discutere la notizia di Daniele De Rossi in visita ieri a Milano. Il rinnovo del giocatore (scadenza Giugno 2012) con la Roma si sta rivelando più complicato del previsto e si è parlato di un contatto con Galliani per un ipotetico futuro in rossonero da parte del giocatore romano - De Rossi mai al Milan, è il nuovo Totti, non in termini di bravura perchè Francesco è ancora il migliore, ma per quello che rappresenta per Roma ed i tifosi romanisti. - continua- leggevo sulla questione contrattuale, è una questione spinosa ma alla fine credo rimanga in giallorosso. -

Domani che partita sarà Roma-Milan? La squadra di Allegri aspetterà la squadra di Luis Enrique come ha fatto al Camp Nou contro il Barcellona di Guardiola? - Il Milan nella gara contro il Barcellona ha snaturato il suo modo di giocare. Non deve assolutamente aspettare la Roma. Giocherà come ha sempre giocato,per i tre punti.

- Per Maldini la rivale numero uno per lo scudetto del Milan è la Juventus di Conte - Ero a Torino quando ha vinto 2-0 contro di noi. Hanno una buona organizzazione tattica ed un gruppo di buoni giocatori esperti. Su tutti un ex del Milan (Pirlo ndr.) che sta facendo molto bene. - prosegue - Darà fastidio a tutti e lotterà per i primi posti, ma è ancora presto.

- Maldini è rimasto molto colpito dalla Lazio di Edy Reja – E' una squadra che gioca bene, in fase offensiva gli sta mancando l'apporto di Cissè che è un buonissimo giocatore, ma sta attraversando un momento poco felice . La Lazio è una squadra tosta, fisicamente molto molto forte, di cui bisogna aver rispetto. La colloco tra le squadre di alta classifica, una squadra di buon livello.