Centro Suono Sport: protesta atalantina "autogol clamoroso"

26.08.2010 14:13 di Giulia Spiniello   vedi letture
Fonte: Centro Suono Sport
Centro Suono Sport: protesta atalantina "autogol clamoroso"
Vocegiallorossa.it
© foto di Giacomo Morini

La violenta manifestazione contro la tessera del tifoso, inscenata ieri da alcunui sostenitori dell'Atalanta durante la festa leghista di Alzano Lombardo, rappresenta per i tifosi romani "un autogol clamoroso", "un boomerang", "un regalo fatto allo stesso Maroni". Durante la trasmissione 'Te la do io Tokyo', in onda su Centro Suono Sport, l'argomento oggi è stato appena toccato - tiene banco sulle radio private romane il caso Burdisso - ma non per questo i tifosi hanno rinunciato a dire la loro: "Tutti adesso danno solidarietà ad Abete e Maroni - fa notare Mario Corsi, storica voce del'etere romano - ma l'assalto di ieri è stata la legittimazione per dire 'lo vedete che serve' e mettere a tacere i dissidenti". E c'e' chi tra gli ascoltatori avanza delle tesi del complotto: "Mi ricorda la strategia della tensione", dice un'ascoltatore: "Vuoi vedere che tutto quello che è successo farà molto, ma molto comodo a Maroni?". Più in generale, la maggior parte dei tifosi che chiamano la radio, come spiega "Marione", ritiene "che la tessera sia una cosa ipocrita. Isolare i violenti si può anche senza la tessera: con le teolecamere negli stadi, con i posti numerati. Non prendiamoci in giro per favore". L'unico risultato ottenuto, dunque, è "aver fatto perdere abbonamenti alle società. La Roma ne ha 7.000 in meno dello scorso anno".