Brescia, Iaconi: "La Roma sta seguendo Coly"

14.11.2014 13:54 di Alfonso Cerani   vedi letture
Fonte: Teleradiostereo
Brescia, Iaconi: "La Roma sta seguendo Coly"
Vocegiallorossa.it
© foto di Monia Bracciali/TuttoMercatoWeb.com

Il ds del Brescia Andrea Iaconi ha confermato le voci di mercato sulla Roma in pressing per arrivare a Coly. Queste le sue parole a TeleRadioStereo:

Ieri Lorenzo Liberatori, procuratore di Coly ha parlato dicendo che il Brescia avrebbe dato il via libera al giovane classe ’95 di trattare con la Roma, vi risulta questa cosa?
“Che la Roma lo stia seguendo risulta, che sia intenzionata ad acquistare il giocatore no. So che lo seguono, io sono amico di Sabatini, poi se decideranno di prenderlo questo non lo so”.

Ci descrive il giocatore?
“Noi l’abbiamo preso dal Senegal, avevamo organizzato un provino. Abbiamo notato questo ragazzo, l’abbiamo tenuto qui e abbiamo dovuto aspettare un anno per tesserarlo. Poi, è entrato in prima squadra, e ha sbalordito tutti. Ha grandi margini di miglioramento, non ha avuto una scuola calcistica e tutto quello che ha gliel’ha dato il Padre eterno. Secondo me è migliorato tatticamente, quando imparerà a capire il calcio italiano arriverà a giocare a grandi livelli”.

Lui è un mancino...
“Sì, ma domani non lo vedrete perché non giocherà. È un periodo che non sta bene”.

Può giocare anche centrale?
“Lo hanno impostato come difensore centrale nella difesa a tre e li ha sbalordito un po’ tutti. Il suo ruolo è esterno sinistro però. Non è alto ma ha una gran fisico da africano: rapido, energico e reattivo”.

Si fanno sempre delle illazioni riguardo l’età degli africani...
“In viso lui è un bambino. Non sembra neanche che abbia 19 anni. Noi quando lo abbiamo preso ci hanno dato i documenti di un ’95. Noi siamo apposto con la coscienza e sul nostro modo di fare, poi se sono nati vent’anni prima non lo so”.

Se si potesse paragonare a un altro esterno di sinistra?
“Ha le caratteristiche di Abidal, può fare l’esterno e il centrale. Da terzino sinistro è ancora più esplosivo di Abidal come caratteristiche”.

Un altro giovane interessante è Benali...
“Sì, noi dobbiamo rientrare da situazioni economiche difficili e preleviamo ragazzi svincolati. Veniva dal Manchester City e l’abbiamo preso. Sta migliorando tanto. Da noi le potenzialità di un ragazzo arrivano prima perché noi abbiamo bisogno di questi ragazzi per le finanze della squadra”.

Invece Sodinha?
“Lui è fatto male di corpo, è rettangolare, ma non è in sovrappeso. È arrivato che pesava 98 Kg, adesso ne ha 84. Lui è strutturato grande. In Italia non c’è nessuno in grado di giocare come lui, siamo ai livelli di Totti”.

Avete Corvia, ex conoscenza della Roma...
“Ha avuto molti problemi fisici. Quest’anno è partito bene, si è fatto male e tra dieci giorni dovrebbe rientrare”.