Brambati: "Tonali non è un campione, Zaniolo e Chiesa si vedevano già due anni fa che erano di un altro pianeta". AUDIO!

14.10.2021 23:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Brambati: "Tonali non è un campione, Zaniolo e Chiesa si vedevano già due anni fa che erano di un altro pianeta". AUDIO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

A commentare le notizie di giornata a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato l'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati.

Si aspettava questa esplosione di Tonali?
"Se è esploso lui, allora sono esplosi in tanti. Sta facendo bene rispetto all'anno scorso, ma dire che è un campione è troppo. Non ha giocato titolare neanche le due di Champions, aspettiamo. Di Pirlo non ha niente, neanche il modo di interpretare il ruolo, l'idea. Ha fatto bene, ma nelle due partite importanti non è partito titolare. Perché Pioli col Liverpool e con l'Atletico Madrid non lo ha fatto partire titolare? C'è da chiederselo". 

I talenti sono altri quindi.
"A volte si fanno confronti pesanti fin da subito. Zaniolo e Chiesa si vedevano due anni fa che erano di un altro pianeta. Barella è cresciuto esponenzialmente".

Kulusevski rischia di essere ceduto dalla Juventus.
"40-45 milioni ad oggi non li vale. Le qualità le ha, ma le valutazioni sono non solo tecniche ma economiche. Ho visto calciatori anche famosi che durante la settimana facevano numeri pazzeschi e domenica molto meno".

A chi si può paragonare Kaio Jorge?
"Non lo conosco per nulla, Allegri in queste cose è molto bravo. Capisce quando deve inserire un giovane, quando aspettare. Se ha le qualità, lui lo vede. Mi fido di come lavora con i giovani. Per me Chiesa ha margini di miglioramento, forse deve imparare a gestire le forze ed è questo che vuole Allegri".

Il Milan perde tanto con l'assenza di Maignan?
"Mi sembra esagerato fare il funerale del Milan. Maignan ha fatto vedere che può fare la differenza, dà sicurezza alla difesa. Tatarusanu lo scorso anno non lasciò un bel ricordo. Magari alla fine giocherà Mirante, ma di sicuro perde il Milan senza Maignan".