Alberti: "Alvarez è più forte e più pronto di Lamela"

07.11.2011 17:42 di Luca Bartolucci   vedi letture
Fonte: Calciomercatoweb.it
Alberti: "Alvarez è più forte e più pronto di Lamela"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Josè Alberti, famoso operatore di mercato specializzato nell'asse Argentina-Europa, è stato intervistato da Calciomercatoweb.it sui due talenti argentini arrivati in Italia durante l'ultimo calciomercato: Erik Lamela e Ricky Alvarez. Sul conto del romanista Alberti ha dichiarato: "Lamela non è ancora pronto del tutto dopo l’infortunio nel Mondiale U20 ma è un talento naturale. C’è una cosa da migliorare, il suo fisico, io l’ho detto anche a dei dirigenti della Roma che lui può diventare uno dei migliori giocatori d’Europa, ma prima deve fare almeno un anno e mezzo di palestra per mettere su quei 4-5 chili che lo aiuterebbero molto a diventare un grosso giocatore. Lo segnalai al City quando aveva 14 anni ma non hanno creduto in lui, era troppo piccolo, ed è rimasto a farsi le ossa al River Plate. È mancino, vede bene il gioco e partendo dalla trequarti può diventare veramente uno dei migliori".
José Alberti ha speso parole di elogio anche per Alvarez, consigliando all'Inter il modo migliore per sfruttarne il talento: "Per me Ricky è più forte di Lamela. L’ho segnalato io al Velez ed hanno vinto gli ultimi 2 campionati in Argentina perché Careca, il tecnico, lo faceva entrare sempre gli ultimi 20 minuti e quando entrava la sua forza fisica, la sua intelligenza ed il suo sinistro, migliore di quello di Lamela, facevano la differenza. Nell’Inter oggi non deve iniziare titolare, deve bensì entrare al massimo nell’ultima mezz’ora e lui ti rivolta la squadra. Non bisogna dargli particolari indicazioni, va lasciato libero perché non perderà il pallone e non sbaglierà nessun passaggio, salta uomini con semplicità innata ed anche lui, con 4-5 chili in più, può diventare il nuovo Corso“.