Ag. Benatia: "Parole di Mehdi strumentalizzate, è la Roma a decidere. Lui non vuole andare via"

27.05.2014 22:06 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com - calciomercato.it
© foto di Insidefoto/Image Sport
Ag. Benatia: "Parole di Mehdi strumentalizzate, è la Roma a decidere. Lui non vuole andare via"

Mehdi Benatia e la Roma: un rapporto che a seguito dell'intervista rilasciata dal ritiro del Marocco sembra essersi incrinato. Ai microfoni di Tuttomercatoweb interviene l'agente del giocatore, Moussa Sissoko, che fa alcune precisazioni: "Precisiamo che non ha detto di voler andar via. Mehdi si è limitato a domanda precisa sulla Roma e il suo contratto di rispondere che gli è stata fatta un'offerta ed è stata rifiutata. E allora? Non c'è niente di male, è solo la verità. Ma questo non vuol dire che se ne andrà anche perché, faccio presente, è la Roma la titolare del cartellino del giocatore ed è il club a decidere".

Le parole del giocatore hanno fatto arrabbiare il club. Specie l'interesse delle grandi
"Anche qui si è strumentalizzato tutto. Mehdi non ha detto che sogna di andare al Barcellona, al Bayern o al Manchester City. E' chiaro che l'interesse di questi club lo lusinga e questo mi sembra una cosa normale. Da questa intervista sono stati alimentati degli equivoci".

Sissoko ha poi parlato anche a calciomercato.it

"Mehdi non ha mai dichiarato di voler andare via. Lui ha semplicemente detto che non era d'accordo con la proposta della Roma. Ed è la verità. Poi quando lui parla di grandi club che lo seguono, ha semplicemente spiegato che si tratta di società che farebbero sognare qualsiasi giocatore. E anche questa è la verità. Siamo al corrente dell'interesse dei grandi club dal mese di gennaio ma Mehdi ha sempre detto ai dirigenti della Roma che lui vuole restare nella Capitale. E lui è sempre stato completamente onesto con la società giallorossa. Lui sta comprando una casa nella Capitale. Ha firmato un accordo di cinque anni con la Roma e gli restano altri quattro anni di contratto: non è in una posizione di forza per pretendere una partenza. Se ci sarà una partenza è solo perché lo ha deciso la Roma".