L'Almanacco della Città Eterna - 14 febbraio

Nato a Roma nel 1966. Ingegnere, docente in materia di Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Romano ed appassionato della storia di Roma, scrittore per amore della sua città
 di Stefano Crivelli  articolo letto 2141 volte
L'Almanacco della Città Eterna - 14 febbraio

Dal 21 aprile del 753 a.C. ai giorni nostri.

Il 14 Febbraio del 44 a.C. il Senato nomina Giulio Cesare “Dittatore a vita”. Cesare aveva assunto il titolo di “Dictator” alla fine della prima campagna di Spagna, nel 49 a.C. .

 

Accadde il 14 Febbraio

273 Valentino, dopo l’arresto, viene condotto fuori città, lungo la Via Flaminia, e decapitato per mano del soldato romano Furius Placidus. È considerato patrono degli innamorati e protettore degli epilettici.

1014 Benedetto VIII incorona Imperatore in San Pietro Enrico II e sua moglie Cunegonda. Il Papa riceve dall’Imperatore un diploma di riconoscimento dei diritti territoriali pontifici.

1130 Fin dalle prime ore del mattino, si verificano degli scontri. I Frangipane riuniscono quindici Cardinali ed eleggono Gregorio Papareschi, che assume il nome di Innocenzo II. Gli altri quattordici Cardinali si rifiutano di riconoscerlo e poche ore dopo si riuniscono nella Basilica di San Marco con l'appoggio dei Pierleoni ed eleggono il Cardinale Pietro Pierleoni, che assume il nome di Anacleto II che verrà considerato Anitpapa.

1838 Si avverte il terremoto con epicentro in Umbria.

1854 A Roma ha luogo il debutto dell'illuminazione a gas: alla luce di ben 2.000 lumi, viene data una memorabile festa a Palazzo Doria.

Per avere maggiori info 
www.almanaccodiroma.it
Facebook
Twitter
App (Free)
App (a pagamento)

 

Giulio Cesare