Primavera Femminile - Inter-Roma 9-8 DTR - Le pagelle del match

15.04.2019 18:53 di Andrea Cioccio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Cioccio e Gabriele Chiocchio
Primavera Femminile - Inter-Roma 9-8 DTR - Le pagelle del match

Ghioc 6,5: tanti interventi decisivi, se le compagne sono riuscite a pareggiare è anche merito suo. Segna anche il rigore con freddezza. Mezzo punto in meno per il brutto errore sul primo gol di Vergani.

Lommi 5,5: inevitabilmente soffre Regazzoli, qualche errore anche in fase di possesso (62' Boldrini 6: entra in campo insieme a Liberati e Tarantino e la squadra cambia mentalità, rimontando i due gol di svantaggio. Realizza anche il tiro di rigore).

Pacioni 6: sicura palla al piede, controlla bene Carravetta, ma insieme a Corrado lascia scappare Berti nell'occasione del secondo gol nerazzurro (98' Orlando 6: poche occasioni per mettersi in mostra, tra queste un calcio di punizione potente bloccato da Gilardi).

Corrado 6: guida la compagna ed esegue anche qualche bella apertura. Poco attenta anche lei sulle imbucate nerazzurre.

Chiappa 5,5: da una sua palla persa nasce un'occasione per Regazzoli neutralizzata da Ghioc (dal 62' Liberati 6: svolge bene il suo compito, anche qualche buona chiusura).

Massimino 6: si fa anticipare in qualche occasione, ma fa valere il fisico.

Natali 5,5: si fa vedere molto poco. (85' Pienzi 6: più di una mezz'ora in campo, diverse palle recuperate in mezzo al campo).

Vigliucci 7: inserimenti, conclusioni, presenza costante. Segna il gol del pareggio avventandosi su una respinta del portiere avversario.

Labate 7: qualche errore di troppo nel primo tempo, ma segna il gol della speranza per la Roma e semina il panico tra la difesa nerazzurra nel secondo.

Manca 6: pressa molto, peccato per il colpo di testa su corner al 40'. Complice la stanchezza, sparisce nella ripresa (dal 62' Tarantino 6: la sua fisicità mancava in campo, aiuta molto facendo salire le squadra e proteggendo palla. Brutto il rigore calciato nella serie finale).

Corelli 6,5: prestazione in crescendo, buona tecnica nello stretto un bello spunto nel secondo tempo, quando tagliando il campo dopo uno stop aereo a seguire arriva al tiro, respinto in due tempi da Gilardi.

Melillo 6,5: quando la sua squadra è sotto di due reti, ha l'intuizione di effettuare un triplo cambio. Intuizione giusta, perché le neoentrate danno vivacità alla squadra, che riesce a pareggiare e a portare la gara fino ai tiri di rigore.