Juventus-Roma, la gara dei grandi assenti

25.08.2022 10:09 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Campanella
Juventus-Roma, la gara dei grandi assenti
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Juventus-Roma non è mai stata e non sarà mai una partita come le altre. Basti pensare a quando le due squadre si davano battaglia per lo scudetto negli anni '80. Oppure quando si riaccese la rivalità a metà degli anni 10 del 2000, con la Roma che annualmente era considerata l'antiJuve. Non sarà mai una gara come le altre. 

Quella in programma per sabato 27 agosto alle ore 18:30, però, avrà un gusto particolare. Quasi amaro. Le due compagini sono tra coloro che più si sono rinforzate nel calciomercato estivo e, perciò, volevano arrivare a questa partita con la rosa all'altezza dell'appuntamento. Il fato, però, ha voluto privare il campo dell'Allianz Stadium di quattro campioni, due per parte. Dal lato Juventus mancheranno i grandi acquisti estivi: Paul Pogba, alle prese con un problema al menisco, e Angel Di Maria, fermato da una lesione all'adduttore. Per la Roma saranno assenti Nicolò Zaniolo, out per un trauma diretto spalla sinistra con lussazione, e Georginio Wijnaldum, costretto a stare ai box a lungo per la frattura della tibia rimediata in allenamento. 

A volte il destino, nel calcio come nella vita, sa essere molto crudele. A questo Juventus-Roma mancheranno tanta classe e tanta qualità in mezzo al campo. Sicuramente, però, non mancherà la voglia da parte di Massimiliano Allegri e José Mourinho di tirare fuori dal mazzo la carta vincente. I due tecnici infatti, seppur dovendo fare i conti con una rosa forzatamente accorciata, dovranno darsi battaglia per continuare quanto fatto in queste prime due giornate di campionato (che vede la Roma momentaneamente avanti di due punti ai bianconeri). José Mourinho potrà contare sulla duttilità di Lorenzo Pellegrini, che contro la Cremonese ha fatto vedere ottime giocate sulla trequarti, e anche sull'esperienza di Nemanja Matic in mediana, magari in coppia con Bryan Cristante per dare più copertura. Dal canto suo, Massimiliano Allegri ha una rosa forte che vuole cancellare le prime critiche ricevute dopo il deludente pareggio di Marassi contro la Sampdoria. 

Questa sarà Juventus-Roma. Una sfida che, seppur con meno campioni sul rettangolo verde, sarà sempre una battaglia.