Abraham di nuovo peggio di Kalinic, Beto e Pinamonti? Avvio stentato come un anno fa

06.09.2022 09:17 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Abraham di nuovo peggio di Kalinic, Beto e Pinamonti? Avvio stentato come un anno fa
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Eccezion fatta per Dybala, unico a salvarsi nella disastrosa serata di Udine, tutti gli altri calciatori sono finiti sul banco degli imputati, mister compreso. Da Karsdorp a Rui Patricio, passando per Pellegrini e Cristante, è stata una serata complicata per tutti, anche per Tammy Abraham.

Ieri alla Dacia Arena era presente in tribuna il CT dell’Inghilterra Gareth Southgate per visionare l’attaccante e il connazionale Smalling in vista dei prossimi Mondiali in Qatar. L’allenatore, suo malgrado, ha scelto il match peggiore, con Abraham mai realmente pericoloso e, nel finale, fermato anche da un trauma contusivo alla spalla sinistra che lo tiene in dubbio per giovedì contro il Ludogorets.

La gara contro l’Udinese non ha fatto altro che confermare l’avvio di stagione in sordina del numero 9 della Roma. Dopo un’estate senza reti e un rigore sbagliato, nelle prime cinque di campionato Abraham ha realizzato un solo gol, seppur utile per uscire imbattuti contro la Juventus, tra l’altro con una prestazione che Mourinho stesso ha definito “orribile” da parte sua.

Per carità, Abraham ha anche fornito un assist di testa per Dybala in occasione dell’incontro con il Monza, però da un attaccante che è reduce da una stagione con 27 reti all’attivo in tutte le competizioni, è lecito e doveroso aspettarsi qualcosa di più anche in virtù di un anno di ambientamento alle spalle.

Guardando il bicchiere mezzo pieno in prospettiva, però, Abraham non è nuovo a questi inizi stentati. Paragonando i suoi numeri attuali nello stesso arco temporale della stagione precedente, l’inglese aveva realizzato due gol nelle prime cinque di campionato, giusto uno in più dello score recente.

Addirittura, come abbiamo analizzato in uno nostro podcast, Abraham aveva fatto peggio, in termini di reti, di Kalinic, Beto e Pinamonti al 26 ottobre 2021 con appena due marcature contro le loro tre.

Fortunatamente, l’inglese ha carburato nel resto della stagione, soprattutto a partire dal 2022 tanto che, da Milan-Roma del 6 gennaio a Torino-Roma del 20 maggio, ha realizzato ben 11 gol senza contare quelli in Coppa Italia e Conference League per un totale di altri quattro.

L’auspicio è che il 4-0 di ieri sia solo un caso isolato e che venga archiviato quanto prima, anche grazie a Tammy Abraham che tante soddisfazioni ha dato ai suoi tifosi e tante altre vuole dar loro.