Serie A Femminile - Roma-Sassuolo 3-0 - Le pagelle

13.02.2024 21:50 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Serie A Femminile - Roma-Sassuolo 3-0 - Le pagelle
© foto di Giulio Tiberi

CEASAR 6 - Deve compiere un intervento per tempo e para senza problemi. Giornata decisamente tranquilla.

BARTOLI 6 - Spinge poco limitandosi a tenere la posizione e non commette alcun errore.

LINARI 6,5 - Guida la retroguardia con autorietà nelle pochissime occasioni in cui il Sassuolo attacco, da segnalare un bel lancio in profondità per Viens nel primo tempo e un'ottima chiusura nel finale.

MINAMI 6 - Gara ordinata senza sbavature per la nipponica, precisa e pulita in ogni intervento.

SONSTEVOLD 6,5 - Molto attiva nel corso della prima frazione perché la Roma decide di giocare spesso sulla destra, ha il merito di mandare in porta Giacinti nel secondo tempo, con l'attaccante fredda a realizzare il gol del definitivo 3-0.

GIUGLIANO 7 - Gioca solo un tempo ma dipinge calcio come al solito. Da un suo millimetrico lancio nasce il gol del 2-0 di Giacinti, ogni volta che porta il pallone si ha la sensazione che possa nascere qualcosa di buono. DAL 46' FEIERSINGER 6,5 - Protagonista di due precisi assist per Viens e Pilgrim, che le sue compagne non riescono però a trasformare in gol.

KUMAGAI 6,5 - Recupera diversi palloni sia in mezzo al campo che in fase di pressing, prestazione positiva per la nipponica. DAL 60' TROELSGAARD 6 - Entra per far rifiatare Kumagai e gioca una mezz'ora sufficiente.

GREGGI 7 - Prova a impensierire Lonni con due conclusioni nei primissimi minuti di gioco, poi mette in mezzo una miriade di cross che mettono in difficoltà la retroguardia neroverde. Immarcabile, corre per due ma questo ormai non fa più notizia. DAL 75' TOMASELLI 6 - Entra a gara ampiamente archiviata e si toglie la soddisfazione di giocare contro la sua ex squadra.

HAAVI 6,5 - Nel primo tempo si nota poco non per demeriti proprio ma perché la Roma sceglie di attaccare spesso sulla corsia opposta. Nella ripresa, crea il panico assoluto sino al momento della sua uscita dal campo. Sfiora il gol con una potente conclusione in area. DAL 60' GLIONNA 6 - Un paio di spunt interessanti e niente più, ingresso comunque sufficiente in un momento in cui non c'era più nulla da chiedere.

VIENS 6,5 - Pericolo costante per la difesa neroverde, supera spesso le dirette avversarie che non riescono mai a fermarla. Avrebbe meritato almeno un gol, ma la precisione non è dalla sua parte. Regala uno splendido assist per Pilgrim, che però impatta male e non riesce a ribadire in rete.

GIACINTI 8 - Non segnava in Serie A dal 22 ottobre e da tempo si attendeva il traguardo delle 200 reti. Un qualcosa che l'attaccante ottiene dopo appena 11', dove prima si procura il penalty (che poi realizzerà) e poi batte Lonni una seconda volta. Per celebrare al meglio la giornata, però, ecco la tripletta a inizio ripresa: sono 201 in Serie A e pallone portato a casa. Chapeau. DAL 60' PILGRIM 6,5 - Il miracolo di Lonni a tempo scaduto le nega la gioia del primo gol italiano. Impressiona per la sua velocità, peccato non aver sfruttato al massimo un bell'assist di Viens.

SPUGNA 7,5 - Il periodo di difficoltà è definitivamente alle spalle. Partita dominata dall'inizio alla fine, in discesa già nel primo tempo in modo da poter far rifiatare chi aveva giocato di più. Mette pressione alla Juventus con un +11 in attesa del big match di domani contro l'Inter.