Roma-Livorno 3-0 - Le pagelle

18.01.2014 19:50 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Livorno 3-0 - Le pagelle
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

De Sanctis sv: ancora una volta inoperoso.

Torosidis 7: deve sostituire Maicon e lo fa molto bene. Molto propositivo in avanti, costituisce una continua spina nel fianco della difesa avversaria.

Benatia 7: si conferma affidabile in difesa e pericoloso anche in avanti. Sono praticamente tutte sue le palle da calcio piazzato e sfiora il gol in un paio di occasioni.

Castan 6.5: non ha molto lavoro da compiere ma si rende protagonista di un paio di ottimi recuperi, uno per tempo.

Dodò 6.5: un po’ impreciso all’inizio ma nella ripresa si rende protagonista di una straordinaria azione personale che per poco non porta al gol.

Pjanic 7: guida la Roma, la prende per mano e la porta alla vittoria. Nel primo tempo realizza un assist meraviglioso per Gervinho ma l’ivoriano non riesce a concretizzare. Nel secondo tempo ingaggia una battaglia personale con Bardi ma il numero uno livornese gli nega il gol. Dal 23’st Nainggolan 6.5: entra e serve subito un pallone filtrante per Ljajic, che non riesce a concretizzare. Poco dopo, altro pallone per Ljajic che questa volta indovina l’angolo giusto.

De Rossi 6.5: funge da schermo davanti alla difesa in una giornata non particolarmente difficile per la retroguardia giallorossa.

Strootman 7: Pjanic crea, lui distrugge il gioco avversario e partecipa attivamente anche alla fase offensiva, trovando il gol del 2-0. Si conferma ogni giorno di più un grandissimo acquisto.

Ljajic 7: la porta sembrava proprio stregata. Dà il via all’azione della prima rete, si sacrifica per tutta la squadra e nella ripresa cerca un gol che da troppo tempo non arriva. Bardi inizialmente gli si para davanti chiudendogli lo specchio della porta ma poi l’ex viola trova il varco giusto, siglando il 3-0 che chiude l’incontro.

Destro 7: segna, crea, lotta e spreca anche qualche occasione. Sarà utilissimo nel girone di ritorno. Dal 33’st Totti sv.

Gervinho 6.5: crea tantissime occasioni e tante ne sciupa. Un po' confusionario ma sempre utilissimo. Dal 21’st Florenzi 6: entra con la Roma protesa in avanti per chiudere la partita, gestendo l’ordinaria amministrazione.