Roma-Juventus 2-0 - Le pagelle del match

13.05.2019 12:15 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Juventus 2-0 - Le pagelle del match

Mirante 7,5: nella prima frazione di gioco tiene viva la Roma murando su Dybala e parando tutto ciò che gli capiti attorno.

Florenzi 7: nel primo tempo rimane guardingo nella propria metà campo. Poi sale in cattedra e segna un gol pesantissimo. Bello e pesantissimo.

Manolas 6,5: dove non arriva la squadra arriva lui, una garanzia.

Fazio 6,5: gioca anche lui una buona gara, lanciandosi un paio di volte in avanti con personalità.

Kolarov 6: un paio di incursioni a inizio partita, poi rimane a presidiare la sua metà campo.

Pellegrini 6: schierato da mezzala destra, prende una traversa nel tentativo di crossare il pallone. Non riesce a dare qualità negli ultimi 30 metri ma tiene la posizione fino all’infortunio. Dal 22’st Cristante SV.

Nzonzi 7: gioca forse la sua miglior partita con la maglia della Roma. Davanti alla difesa, gioca con aggressività e attenzione e non viene mai superato.

Zaniolo 6: qualche palla persa, qualche palla recuperata, tanto dinamismo, alcuni errori ma anche una buona palla per Dzeko, che non segna di poco.

Kluivert 5: gioca un discreto primo tempo ma cala terribilmente nella ripresa. Un suo errore propizia il gol annullato per fuorigioco a Ronaldo. Da quell'episodio, si spegne definitivamente. Dal 33’st Ünder 6,5: entra e mette subito in difficoltà la retroguardia juventina. Prima Chiellini lo ferma con le cattive in area di rigore ma poi il turco serve l’assist per Dzeko, che chiude il match.

Dzeko 7: in ombra nella prima parte dell’incontro, anche per l’atteggiamento poco propositivo della squadra, si fa notare con due squilli decisivi, prima servendo l’assist a Florenzi e poi realizzando lui stesso il gol del 2-0.

El Shaarawy 6,5: fa poco ma con qualità. Quando parte palla al piede è molto pericoloso ed è una spina nel fianco bianconero.

Ranieri 7: imposta la partita con intelligenza. Sa di non poter aggredire la Juventus e la aspetta con intelligenza, ripartendo meglio nel secondo tempo. Ottiene una vittoria fondamentale.