Roma-Chievo Verona 2-2 - Le pagelle del match

17.09.2018 09:20 di Alessandro Carducci Twitter:   articolo letto 27053 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Chievo Verona 2-2 - Le pagelle del match

Olsen 6.5: incolpevole sui due gol presi, salva addirittura la Roma da una clamorosa sconfitta volando sul tiro di Giaccherini all'ultimo amen.

Florenzi 6.5: serve l'assist per il gol di El Shaarawy, spinge anche favorito dalla scarsa propensione offensiva di Barba. Esce stanchissimo. Dal 24'st Karsdorp 5.5: rimane troppo alto in occasione del gol del Chievo, non seguendo minimamente il suo uomo.

Manolas 6: tappa le falle che riesce a tappare e non ha colpe.

Jesus 5.5: dopo un errore iniziale si riscatta con alcuni buoni interventi ma, sul gol finale, non riesce ad anticipare il suo diretto avversario e il pallone finisce a Stepinski.

Kolarov 4.5: lontanissimo parente del giocatore dello scorso anno, regala il gol del pareggio al Chievo.

Pellegrini 6: in ripresa rispetto alle ultime gare. Dà una buona palla a Ünder, nel primo tempo, un tacco a smarcare Florenzi nella ripresa. Sfiora il gol su assist di Ünder. Peccato, gli sarebbe servito. Dal 24'st De Rossi sv.

Nzonzi 6.5: più di un'ora a ottimo livello, poi avverte la fatica e cala leggermente.

Cristante 6.5: finalmente riesce a fare ciò per cui è stato preso, mostrare le sue capacità di inserimento e penetrare così la difesa avversaria. Nella ripresa, prova anche a fare il rifinitore con una bella palla in profondità a Ünder, che non la sfrutta.

Ünder 5.5: qualche buona giocata ma anche tanti errori e poca concretezza. Fumoso. Dal 36'st Kluivert sv.

Dzeko 5.5: bravo solo in occasione dell'assist per Cristante. Per il resto, una gara ben al di sotto della sufficienza e un gol sciupato negli ultimi minuti.

El Shaarawy 6: ha vita facile contro Tomovic e va subito in gol. Nel secondo tempo sparisce però dal campo.

Di Francesco 5: la Roma inizia benissimo e si porta sul 2-0 dopo mezz'ora. Nella ripresa, dopo il gol del Chievo non convince con i cambi e alla fine la Roma si scioglie come neve al sole. Il momento è durissimo.