Roma-BATE Borisov 0-0 - Le pagelle

09.12.2015 22:53 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-BATE Borisov 0-0 - Le pagelle
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Szczesny 7.5: non combina nulla, ma veramente nulla, per oltre un'ora, poi il BATE Borisov si getta in avanti e il polacco salva il match e la Champions con due interventi strepitosi.

Florenzi 5.5: inizia bene a livello offensivo, servendo un assist a Dzeko e prendendo parte alla migliore azione della Roma in tutta la partita. Nella ripresa il BATE attacca soprattutto dalla sua parte e il calciatore giallorosso va in sofferenza.

Manolas 6.5: come al solito, come sempre, tra i migliori della Roma.

Rüdiger 5: guarda la palla e non l'uomo quando Szczesny è costretto a fare un miracolo. Si perde quasi costantemente il proprio giocatore, è tempestivo solo quando di testa anticipa l'avversario a pochi passi dalla linea di porta.

Digne 5.5: inizia bene e gioca molto alto, così come chiede Garcia, ma non viene favorito dal mancato movimento dei suoi compagni.

Pjanic 6: si fa notare per una gran apertura di prima per Florenzi, in occasione della miglior azione costruita dalla Roma. Nella ripresa ha l'occasione di segnare ma tira in maniera debole, schiacciando il pallone.

De Rossi 6.5: tatticamente legge benissimo tutte le azioni del BATE, guidando i movimenti dei suoi compagni e coprendo tutti gli spazi.

Nainggolan 6: prova il tiro in più di un'occasione, sfiorando il gol ma senza trovare fortuna.

Iturbe 4.5: ancora una volta non riesce a essere concreto, venendo sostituito nella ripresa da Salah. Dal 13'st Salah 6: dà un po' di vivacità alla manovra, dando una buona palla a Pjanic e provando il tiro dal limite, senza trovare la mira.

Dzeko 5: lo stadio lo sostiene e lo incoraggia ma anche oggi spreca le poche occasioni avute.

Falque 5: avrebbe la possibilità di far partire un paio di contropiedi pericolosi ma non riesce a concretizzare. Talvolta sembra avulso dal gioco, un gioco che, a dire del vero, manca. Dal 38'st Uçan sv.

Garcia 5: i giocatori ce la mettono tutta ma manca un'organizzazione di gioco. Anche il pressing viene portato in maniera quasi individuale. Deve ringraziare Szczesny. Obiettivo centrato ma senza merito, senza lode.