Gent-Roma 1-1 - Le pagelle del match

28.02.2020 08:11 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Gent-Roma 1-1 - Le pagelle del match

Pau Lopez 6: calcola male un paio di traiettorie alte ma si riscatta vincendo la sfida personale con Odjidja-Ofoe, che lo impegna con alcuni tiri dalla distanza mai pericolosi.

Spinazzola 5,5: rimane fermo, immobile, a guardare David portare in vantaggio il Belgio. Fa poco in avanti, ferma bene un paio di volte David e viene sostituito dopo aver preso l’ammonizione. Dal 67’ Santon SV.

Mancini 5: fatica fin da subito a prendere le misure a David e se lo perde in tre occasioni. Nella prima viene fischiato fallo, nella seconda la Roma prende gol e nella terza il calciatore avversario sfiora la seconda rete. Nella ripresa non commette grosse sbavature e finisce la gara da centrale della difesa a 5.

Smalling 6,5: accorcia con aggressività sul rilancio del portiere avversario. Ha anche il tempo di servire un assist di testa a Dzeko, che non riesce a deviare in rete.

Kolarov 6: gestisce le energie, attacca il giusto e pensa a coprire la posizione.

Veretout 6,5: in fase di costruzione si abbassa per favorire la salita di Spinazzola, così come fatto contro il Lecce. Corre tanto ed esce esausto, nella ripresa. Dal 79’ Fazio SV.

Cristante 6: qualche errore nella prima parte di gara, sale di tono con il passare del tempo. Inizialmente si abbassa per aiutare la squadra in fase di costruzione, poi pensa a chiudere gli spazi come tutti i suoi compagni. Termina la partita da centrocampista centrale del 5-3-2.

Perez 5,5: questa volta lo spagnolo non lascia il segno, mettendosi in mostra solo nei primi minuti della ripresa. Dal 83’ Villar SV

Mkhitaryan 6,5: l’unico suo problema è stato l’alto numero di infortuni. Ha qualità da vendere e mette in porta Kluivert due volte.

Kluivert 6,5: corre tanto ed è anche concreto. Suo il gol che mette in ghiaccio la partita. Gol importantissimo e pesante.

Dzeko 5,5: ha pochissimi palloni giocabili e spesso lontano dalla porta. Non riesce a sfruttare le mezze occasioni avute. Non brillantissimo.

Fonseca 6: ottiene il massimo con il minimo sforzo. Il Gent spreca molto e la Roma si dimostra essere molto più cinica di quanto sia stata mai in campionato. Nella ripresa si copre il più possibile, a dimostrazione di quanto fosse fondamentale passare il turno.