Cluj-Roma - I duelli del match

26.11.2020 16:22 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Cluj-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Torna in campo l’Europa League con la Roma che si appresta ad affrontare il Cluj dopo il 5-0 dell’andata.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

JESUS-DEBELJUH – Storia incredibile quella che sta vivendo Jesus. Costantemente dato per partente, costantemente ignorato nelle rotazioni (solo 4 presenze un anno fa), il difensore brasiliano scenderà in campo questa sera causa emergenza difesa (unico centrale di ruolo) e supererà già il minutaggio intero della passata stagione. Una sorta di piccola rivincita per il calciatore, da apprezzare per aver accettato le decisioni di Fonseca senza mai una parola fuori posto. In coppia eccezionalmente con Cristante, egli avrà il compito di fermare le azioni offensive di Debeljuh, in campo per 67’ nella gara d’andata senza lasciare il segno.

CALAFIORI-CHIPCIU – Dopo aver debuttato in Serie A nell’ultima gara di campionato della passata stagione contro la Juventus, il terzino classe 2002 esordirà anche nelle competizioni europee questa sera contro il Cluj come svelato da Fonseca. Il calciatore sarà senz’altro motivato per riscattare questo sfortunato inizio, dovuto alla positività al COVID-19. Dalle sue parti agirà Alexandru Chipciu, uno dei grandi assenti all’andata e tra i calciatori più esperti della rosa del Cluj, come mostrato anche dalle 47 presenze e 6 reti con la nazionale romena.

DIAWARA-DJOKOVIC – Se per Calafiori l’annata 2020/2021 è iniziata in maniera sfortunata, per il centrocampista è stata a dir poco disastrosa. Dapprima, inconsapevole protagonista del “fattaccio” di Verona (dove è ovviamente esente da colpe), poi la positività al COVID-19. Finalmente, questa sera Diawara scenderà in campo per dimostrare che può essere una valida risorsa, dal momento che nelle gerarchie parte dietro ai titolari Pellegrini-Veretout. Attenzione, però, al duello in mezzo con Djokovic, perno del centrocampo della formazione di Petrescu con un passato in Italia con le maglie di Monza, Cesena, Bologna e Livorno e Spezia.