ESCLUSIVA VG - Rizzitelli: "Situazione gravissima ma cacciare Ranieri sarebbe una tragedia"

31.10.2010 17:15 di Emanuele Melfi   vedi letture
Fonte: VoceGiallorossa.it
ESCLUSIVA VG - Rizzitelli: "Situazione gravissima ma cacciare Ranieri sarebbe una tragedia"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

La sconfitta pesantissima di ieri sera contro il Basilea in Champions League, ha gettato nello sconforto tutta la tifoseria giallorossa facendo arrabbiare la dirigenza romanista. Questa mattina Rosella Sensi ha tenuto a rapporto tutta la squadra e lo staff tecnico in un confronto che, speriamo, possa far cambiar rotta alla squadra giallorossa. Vocegiallorossa.it ha contattato in esclusiva Ruggiero Rizzitelli, ex bomber romanista, proprio per commentare la crisi di risultati e di gioco che ha investito la squadra di Ranieri.

"Momento imbarazzate - esordisce - e trovare spiegazioni risulta difficile. Ieri sera ho sentito una cosa che mi ha allarmato: Ranieri ha chiesto ai suoi ragazzi il perchè della poca determinazione non ricevendo risposta. Non so più cosa pensare, di certo la situazione è gravissima. Come diceva anche il mister, non si è fatto un fallo e non si è vinto un contrasto e questo è un bruttissimo segno: ho paura ci sia qualcosa sotto che noi non sappiamo. Le dinamiche e l'umore dello spogliatoio lo conosce a fondo solo Ranieri ma le parole di ieri mi sono sembrate una resa amara".

Si parla in queste ore di esonero o dimissioni. Rizzitelli non è d'accordo: "Scherziamo? Sarebbe una tragedia! E' troppo facile cacciare l'allenatore e non credo sia la soluzione adatta. I calciatori devono prendersi le proprie responsabilità. Il mister è confuso, è sotto gli occhi di tutti, ma in questo momento deve emergere chi ha attributi anche all'interno della squadra perchè devono riuscire a tornare quelli di qualche mese fa. Il Basilea è una squadra modesta e la Roma non può fornire una prestazione così. Si passa da una bella partita vinta ad un'altra persa: non c'è continuità e questo destabilizza il morale dei ragazzi. Capisco benissimo il malumore dei romanisti anche perchè da una squadra che ha sfiorato lo scudetto e che è stata rinforzata questa estate, non ci si aspettava un avvio così. Non so cosa si possa fare per cambiare rotta ma l'esonero di Ranieri non sarebbe la soluzione".