Gonna fly now (momento verità)

L'editoriale di Luca d'Alessandro
16.11.2016 09:35 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: L'editoriale di Luca d'Alessandro
Gonna fly now (momento verità)
Vocegiallorossa.it

Due settimane per ricaricarsi. Nessuna preoccupazione o ansia questa volta a Trigoria per i calciatori impegnati con le proprie nazionali. Dzeko ha giocato, Salah ha segnato, De Rossi ha fatto il suo con l'Italia, i sudamericani saranno gli ultimi a tornare ma, come nel caso di Alisson, più carichi che mai, dopo aver strapazzato l'Argentina. Paradossalmente l'Atalanta, prossima avversaria della Roma, ha avuto più giocatori chiave impegnati tra U-21 e Nazionali. La sosta ti fa bella? Più sana. Palmieri, Manolas e Totti sono recuperati e pronti a dar il loro contributo. “Uomini forti, destini forti, uomini deboli, destini deboli”. Vi ricordate Spalletti qualche tempo fa? Da qui a Natale si avrà una risposta, o meglio, s'intraprenderà una delle due strade. Europa League ai margini (basta più essere concentrati che fare un vero e proprio sforzo fisico per il primo posto), la Roma si gioca una bella fetta di campionato. 26 i punti in classifica ottenuti fin qui, con due parziali (inizio/sosta e sosta/sosta) da 13. La matematica a volte inganna, perché nel secondo blocco di campionato, iniziato a Napoli e conclusosi con la vittoria contro il Bologna, i giallorossi hanno ottenuto gli stessi punti del primo, ma con una partita in meno, confermando la crescita del gruppo. Se è vero che i campionati si vincono contro le piccole (basti vedere quanto pesano in classifica i 4 punti lasciati a Cagliari e a Empoli), gli scontri diretti son quelle partite che fanno la differenza. Esempio? Va ridimensionato il +4 della Juventus sulla Roma con ancora 6 punti a disposizione nei due scontri diretti. Di queste 6 partite di campionato, 4 saranno scontri diretti: Atalanta, Lazio, Milan, Juventus. Le altre 2 rimanenti (Pescara e Chievo), son quelle partite trappola che però, il fattore Olimpico dovrebbe evitare troppe complicazioni a Spalletti and Co. In questi giorni in cui in TV viene passata a ripetizione la saga di Rocky, il ricordo va a quando Totti, novello Stallone Italiano, percorre le Rocky's steps di Philadelphia per raggiungere la squadra schierata in cima. La colonna sonora può essere presa e può accompagnare la Roma in questo momento verità della stagione: “Gonna fly now”.