Finita la stagione all'Olimpico, per qualcuno un saluto definitivo

 di Alessandro Carducci Twitter:   articolo letto 44019 volte
Fonte: L'editoriale di Alessandro Carducci
Finita la stagione all'Olimpico, per qualcuno un saluto definitivo

Non è stata la Roma furiosa che ha schiantato il Barcellona o quella che ha quasi rimontato l'impossibile contro il Liverpool ma, se l'obiettivo era dimostrare di aver acquisito una certa mentalità, Di Francesco può essere abbastanza soddisfatto. Almeno del primo tempo. I giallorossi hanno cercato fin da subito di fare la partita, sfiorando e divorandosi qualche occasione di troppo (come al solito) e, soprattutto, concedendo poco o nulla agli avversari.

La Roma di Rudi Garcia, per dire, una volta sfumato definitivamente lo scudetto perse ovunque e sono proprio questi piccoli, solo all'apparenza insignificanti, dettagli che possono fare la differenza nella testa dei giocatori, della società e di tutto l'ambiente.
I capitolini per buona parte della gara hanno provato a scardinare la difesa juventina, mollando completamente solo dopo l'espulsione ingenua di Radja Nainggolan, che ha chiuso così la sua annata.

La domanda ora è capire quale altro giocatore abbia salutato il pubblico romanista, magari definitivamente. In avanti rischiano molto El Shaarawy e Perotti, anche perché questa stagione ha fatto capire che servono gol. Non può segnare sempre Dzeko o, visti gli ultimi mesi, Ünder. Se Schick ha l'attenuante di non aver fatto la preparazione, di aver avuto diversi infortuni e aver faticato ad ambientarsi, a Perotti ed El Shaarawy rischia di rimanere il cerino in mano.

A centrocampo, potrebbe rischiare Kevin Strootman ma prima Monchi dovrebbe comunque trovare un'alternativa adeguata. Come detto spesso dal ds spagnolo, non si vende solo per necessità ma anche per migliorare. Ne vendi uno per comprarne un altro più forte, magari a minor prezzo. Un po' come accaduto con Mario Rui, per dire, nonostante lì sia stata determinante la volontà del giocatore di andare a Napoli. Poi c'è la questione terzini: Bruno Peres sembra avviato alla cessione ma bisogna risolvere soprattutto la grana Florenzi. O rinnova o viene ceduto, per non trovarsi con il giocatore in scadenza il prossimo anno. Abbastanza tranquilla la situazione centrali mentre è in divenire quella relativa al futuro di Alisson. La società vuole tenerlo ma, se dovesse arrivare un'offerta irrinunciabile, sarebbe obbligo di Monchi sedersi, ascoltarla e valutare cosa sia meglio per la Roma. Considerando, comunque, quanti punti abbia portato il brasiliano in questi mesi.