Aver raggiunto le semifinali di Conference League è soltanto l'inizio. Napoli, Inter e Leicester un trittico terribile, ma entusiasmante

18.04.2022 09:50 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Aver raggiunto le semifinali di Conference League è soltanto l'inizio. Napoli, Inter e Leicester un trittico terribile, ma entusiasmante
Vocegiallorossa.it

Come si suol dire vincere aiuta a vincere, ma soprattutto, nella situazione attuale della Roma, unica squadra italiana ad avere il doppio impegno coppa europea/Serie A, è la miglior medicina per eliminare l'acido lattico dai muscoli e la stanchezza mentale. Già, perché il passaggio alle semifinali di Conference League è soltanto l'inizio di un periodo terribile, se si pensa agli impegni ravvicinati e alle squadre da affrontare, ma allo stesso tempo entusiasmante. Inutile stra qui a ribadire come il livello a cui aspira la Roma sia un livello di élite, non certo quello di essere la migliore squadra in Conference League. Ecco perché, questo momento può far fare l'ennesimo passo in avanti, un ulteriore, rispetto a quanto fatto fino a qui in stagione. Napoli e Inter (prossimi impegni in Serie A) sono due squadre che si stanno lottando lo scudetto e la Roma è un impegno che sicuramente avrebbero voluto evitare in questo momento. Sponda giallorossa però, proprio per il discorso di vedere a che punto sia arrivata la crescita del club, rappresentano un bel banco di prova, specialmente su dove ripartire nella prossima stagione. Far bene contro chi ha una squadra costruita per un obiettivo superiore a quello della Roma può dare ulteriore fiducia ai giocatori, ma soprattutto ulteriore voglia alla presidenza di accorciare i tempi e ripresentarsi il prossimo anno per partecipare per essere lì tra le prime quattro. Ovvio che ci sono molti fattori in ballo e ci saranno molte situazioni su cui Mourinho dovrà riflettere. Bisognerà calcolare i rischi nello spremere giocatori importanti, bisognerà calcolare gara dopo gara la posizione in classifica, studiando il calendario delle dirette concorrenti per l'Europa League. Vincere la Conference ovviamente taglierebbe la testa al toro, ma la Roma, al momento, deve muoversi al meglio dando un occhio al campionato e un occhio alla coppa. Specie perché la semifinale di andata si giocherà dopo questi due turni abbastanza duri per i giallorossi, con Lazio, Fiorentina e Atalanta pronte a sfruttare eventuali passi falsi. Certamente, visti i risultati e visto come sia arrivato ad avere in mano tutta la situazione, la garanzia di una gestione migliore possibile la dà Mourinho, al netto di quello che potrà dire il campo.