Hellas Verona-Roma 0-0 - Da Zero a Dieci - L'ammissione di Fonseca, l'esordio di Pedro e il mattino di Spinazzola

20.09.2020 19:15 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di www.imagephotoagency.it
Hellas Verona-Roma 0-0 - Da Zero a Dieci - L'ammissione di Fonseca, l'esordio di Pedro e il mattino di Spinazzola

0 - Un risultato non del tutto inaspettato quello che vede lo zero ripetersi due volte tra Hellas Verona e Roma. Non arrivava dal 6 dicembre dello scorso anno, Inter-Roma 0-0.

1 - Mentre è stato inaspettato vedere subito l’1 ripetersi due volte sulle spalle di Pedro, messo in campo per tutta la gara nonostante una preparazione decisamente precaria. Lo spagnolo ha iniziato dimostrando di essere un giocatore speciale, poi è irrimediabilmente calato alla distanza.

2 - Due punti in due prime giornate per Paulo Fonseca, che un anno (e più) fa aveva pareggiato per 3-3 con il Genoa all’esordio. Gare molto diverse, stesso risultato.

3 - Tre contrasti per Diawara (il migliore della Roma insieme a Mancini), molto efficace nel controllare la sua zona di campo per limitare le ripartenze del Verona quando i giallorossi sono stati in grado di tenere il pallone con continuità nella partita.

4 - Se non ci sono stati gol è stato anche per i quattro legni colpiti dalle due squadre: uno in seguito a una parata di Mirante, uno un po’ per caso e uno dopo una giocata di Spinazzola che meritava miglior fortuna.

5 - Senza Džeko, serviva qualcuno che lo sostituisse sul piano della finalizzazione: il falso 9 Mkhitaryan ci ha provato ben 5 volte, non riuscendo a far gol.

6 - Chi ha effettuato più cross nella partita è stato Lorenzo Pellegrini, con 6. Che ne sia completato soltanto uno, vista la statura dei compagni, non può essere solo colpa sua. 

7 - Quattro passaggi chiave e tre tiri (con tanto di traversa), totale sette, per Spinazzola, decisamente il migliore in campo della Roma. Con la speranza che il buongiorno si possa vedere dal mattino.

8 - La fase difensiva, benché migliorabile, non è stata deficitaria, con gli appena 8 tiri lasciati al Verona nel corso della gara.

9 - Paulo Fonseca (e non solo) spera di poter rivedere una maglia numero 9 in campo. Il tecnico portoghese ha provato a glissare, ma alla fine ha ammesso che in altre situazioni Edin Džeko, convocato e senza alcun problema fisico, avrebbe giocato.

10 - Dieci dei quattordici passaggi chiave realizzati dalla Roma sono arrivati dai giocatori dalla mediana in giù. Qualità un po’ ovunque, ma manca concretezza.