Sorrentino: "Mi piacerebbe giocare nella Roma. Pioli? Felice che le grandi società cerchino allenatori giovani"

21.05.2011 17:06 di Yuri Dell'Aquila   Vedi letture
Fonte: lasignoraingiallorosso.it
© foto di Federico Gaetano
Sorrentino: "Mi piacerebbe giocare nella Roma. Pioli? Felice che le grandi società cerchino allenatori giovani"

Il portiere del Chievo Verona, Stefano Sorrentino, intervistato da lasignoraingiallorosso.it ha rilasciato delle dichiarazioni riguardanti il suo futuro e quello del suo attuale allenatore Stefano Pioli: "Ora che la Roma è a caccia di un portiere penso sia arrivata la mia occasione? Ormai sono 3 anni che il mio nome viene accostato alla Roma, senza che in realtà questo possibile interessamento venga poi tramutato in qualcosa di più, comunque ad oggi non ho sentito nessuno dei giallorossi. Mi piacerebbe vestire la maglia giallorossa? E’ inutile dirlo, a chi non piacerebbe giocare nella Roma, è una grandissima società, con ottimi calciatori. Ma ripeto, non ho mai avuto nessun contatto da Roma, nessuno mi ha mai cercato, ho rinnovato il contratto con il Chievo quest'’inverno e comunque sarei molto felice anche di rimanere qua. E' deluso da queste continue voci? Adesso ho 33 anni e ho sempre fatto parlare il campo per me. Ogni anno vengo accostato a molte squadre che poi scelgono altre soluzioni, è normale che sia un po’ deluso. Comunque la mia carriera anche con questa esperienza al Chievo è stata importante, comunque chiunque sa che se vuole avere notizie o informazioni su di me o su un mio trasferimento deve rivolgersi al presidente Campedelli. Pioli è pronto per allenare la Roma? Mi fa molto piacere questa notizia, il mister è un tecnico molto preparato, è giovane e le sue squadre hanno sempre espresso un ottimo calcio. Sono felice che anche i grandi club guardino con attenzione agli allenatori giovani, perchè possono portare anche nuovi stimoli alle piazze in cui andrebbero a trovarsi. Pioli sponsor per il mio passaggio nella Capitale? Chissà…(ride,ndr). Comunque, apparte le battute ripeto, io ho un contratto con il Chievo fino al 2013 e se qualcuno vorrà interessarsi a me, già sa con chi dovrà parlare, e cioè prima con il presidente Campedelli, e poi, in caso, con il mio procuratore. Adesso voglio solo giocare questa partita a Palermo, poi staccare tutto e godermi le meritate vacanze."