Un Mkhitaryan in più per uscire dalla crisi

18.02.2020 16:42 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Un Mkhitaryan in più per uscire dalla crisi

Quando il mare è mosso, sono i marinai più navigati a dover portare la barca fuori dalla tempesta. Traslando la metafora marinaresca al calcio, quando una squadra è in crisi sta agli uomini più esperti il compito di tracciare la via da seguire. Di uomini di una certa caratura in casa Roma ce ne sono tanti, da Dzeko a Kolarov e Perotti, ma uno in particolare può, anzi deve, rappresentare un valore aggiunto non da poco. Si tratta di Henrikh Mkhitaryan, senza dubbio uno dei giocatori più internazionali a disposizione di Fonseca. Arrivato come colpo last minute durante il mercato estivo, l'armeno ha inciso finora meno di quanto ci si aspettasse, complici i decisamente troppi guai fisici. Quattro gol e un assist in appena 13 presenze, per un totale di 739' minuti giocati, come se in realtà avesse giocato 8 partite piene. Ne consegue però che 4 gol in 8 partite non sono un bottino affatto male, un gol ogni 184 partite, una si e una no. I numeri sorridono all'armeno quando è in campo, ma il nodo è proprio quello. Mkhitaryan quest'anno è mancato tantissimo, i numeri sopracitati ne sono una testimonianza, ma ora può davvero essere l'uomo della svolta, per più di un motivo.

Innanzitutto quando gioca è spesso decisivo. L'armeno vede la porta, riesce a servire i compagni, sa leggere i momenti delle partite. Apparso opaco nelle ultime giornate, come tutta la squadra d'altronde, ha comunque dato costantemente l'impressione di poter essere pericoloso, tanto che Fonseca non l'ha sostituito né col Bologna, né con l'Atalanta, nonostante fossero le prime due partite dopo il ritorno dall'infortunio. Per caratteristiche è un giocatore unico nella rosa della Roma, unico a poter occupare tutte le posizioni sulla trequarti data la sua duttilità tattica. Come esterno è il prototipo perfetto del profilo richiesto da Fonseca, in grado di venire a giocare in mezzo al campo, dando appoggio a Dzeko e liberando lo spazio per il terzino. Inoltre, visto il momento d'appannamento di Pellegrini e i guai fisici ormai cronici di Pastore, è l'uomo qualitativamente migliore a disposizione di Paulo Fonseca, arma preziosa quando le idee offensive scarseggiano, e ultimamente capita di frequente.

Mkhitaryan è però un profilo anche di grande esperienza. Una carriera di rilievo, vestendo maglie prestigiose come quelle di Borussia Dortmund, Manchester United e Arsenal. È uno abituato ai grandi palcoscenici, in grado di sopportare momenti complicati come questi. È sicuramente uno dei profili in grado di prendere per mano la squadra e trascinarla fuori da questo baratro in cui sta sprofondando. 83 presenze in Europa tra Champions league ed Europa League, la vittoria di quest'ultima con il Manchester United, segnando in finale con l'Ajax e venendo inserito nella squadra del torneo. Un'esperienza quindi rara dalle parti di Roma, un valore aggiunto da sfruttare, perché l'Europa League rimane l'ultimo obiettivo concreto della stagione, dopo la solita qualificazione in Champions s'intende, e Mkhitaryan è uno che quella coppa la conosce bene.

Talento, duttilità ed esperienza, il mix micidiale che Mkhitaryan può mettere a disposizione di Fonseca. A patto di mantenere una forma fisica accettabile, che non lo allontani nuovamente dal campo per lunghi periodi, l'armeno può essere davvero l'uomo giusto per uscire da questa crisi nera che avvolge i colori giallorossi.

Prossima partita: Roma-Gent, giovedì 20 febbraio ore 21:00
Probabile formazione (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Ünder, Pellegrini, Kluivert; Dzeko
Ballottaggi: Santon/Spinazzola, Kluivert/Perotti, Perez/Ünder
In dubbio: -
Indisponibili:
Zappacosta (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Zaniolo (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale), Diawara (trauma distorsivo al ginocchio sinistro), Mirante (lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro), Pastore (edema all'anca).
Squalificati: -
Diffidati:
Diawara.