Il boato dell'Olimpico

19.10.2014 07:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Il boato dell'Olimpico
Vocegiallorossa.it
© foto di (Voce Giallo Rossa) - Vocegiallorossa.it

Normalmente, all’Olimpico il boato lo creano i tifosi, con la Curva Sud che è capace come poche altre al mondo di fare rumore e spingere la squadra nei momenti di difficoltà. Da qualche tempo, però, il boato allo Stadio Olimpico lo produce prima di tutti la squadra, capace di mettere KO il proprio avversario di turno in un brevissimolasso di tempo, di travolgere chi gli è di fronte con irrisoria facilità. È successo ieri pomeriggio con il Chievo, con il punteggio già indirizzato dopo pochi secondi e la gara chiusa di fatto, dopo 33 minuti, con il calcio di rigore di Francesco Totti, ma non è stata la prima volta, anzi. Già il CSKA Mosca e il Cagliari avevano assaporato il senso di quasi inutilità di presentarsi allo Stadio Olimpico; i russi dopo 31 minuti ne avevano già presi quattro, gli isolani solamente due ma in 13 minuti, prima dei restanti 77 più recupero di autentica passeggiata della squadra di Garcia. Sicuramente in questi ultimi due casi ha aiutato l’atteggiamento scriteriato di Slutski e Zeman, ma anche chi ha provato a resistere alla fine è rimasto travolto o comunque abbattuto. Tolto Corini, che non ha avuto il tempo materiale di impostare la propria gara difensiva, ci avevano provato anche Montella e Mandorlini ad alzare la diga per contenere l’onda giallorossa. Nulla da fare: il primo è stato tradito da Brillante che ha consegnato a Nainggolan il pallone dell’1-0, il secondo ha fiutato l’impresa ma è caduto a un quarto d’ora dal termine grazie al dardo di Florenzi. Fino a oggi non c’è stato dunque accorgimento tattico o atteggiamento di gioco completamente effiacaci per arrestare la corsa di una Roma che, ciliegina sulla torta, in casa ha incassato solamente il gol di Ahmed Musa, segnato in uno dei tantissimi minuti di garbage time visti all’Olimpico. Anche se di garbage ("spazzatura", per chi non mastica l'inglese), questa squadra, non ha proprio nulla.