C'è bisogno di Pedro

17.03.2021 21:45 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
C'è bisogno di Pedro
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Si appresta a entrare nel vivo la stagione giallorossa, tra la corsa verso un posto Champions e l'Europa League che si avvicina alla sua fase più calda. Ora per la Roma in calendario ci sono lo Shakhtar Donetsk e il Napoli. Se l'impegno in Ucraina può sembrare una formalità dopo il 3-0 dell'andata, il match con i partenopei ha l'aria di essere un vero e proprio spareggio per un posto di rilievo nella corsa Champions. Dopo di che ci sarà la sosta, e poi via tutto d'un fiato verso il rush finale.

È in momenti come questi che c'è bisogno di grandi giocatori, di quei profili in grado di fare la differenza sia a livello tecnico che in quanto a esperienza. La Roma può contare su diversi giocatori che rispondono a questo identikit e, tra tutti, spicca ovviamente Pedro, giocatore capace di vincere qualsiasi cosa da assoluto protagonista. Dopo un inizio di stagione molto positivo, lo spagnolo ha abbassato il livello delle sue prestazioni, complici anche gli infortuni che lo hanno tenuto fuori tutto gennaio e inizio febbraio. Da quando è tornato l'ex Barcellona ha alternato troppi alti e bassi, a dire la verità ha fatto vedere più i secondi che i primi. Il gol manca da un mese, da Roma-Udinese del 14 febbraio. In quell'occasione lo spagnolo era entrato nel finale e messo subito il proprio sigillo. Sembrava l'avvio della strada del gran ritorno di Pedro, ma in realtà così non è stato.

Dall'inizio o dalla panchina Pedro ha giocato tutte le partite dopo quel Roma-Udinese, non riuscendo mai a convincere a pieno. Qualche buona giocata, come l'assist per Lorenzo Pellegrini nella sfida contro lo Shakhtar, ma troppo poco per uno come lui. Lo spagnolo è in grado di fare meglio, ha il compito di farlo. Ritrovare il Pedro di inizio anno sarebbe per la Roma un grandissimo vantaggio, un'arma in grado davvero di indirizzare la stagione verso i giusti binari.

Dal canto suo Fonseca non ha perso la fiducia nello spagnolo. È a conoscenza del grande valore di Pedro e sta cercando di tornare a tirarlo fuori. Anche pizzicandolo quando serve, come nella sfida contro lo Shakhtar in cui c'è stato quel piccolo diverbio immediatamente chiarito da ambo le parti. La Roma ha bisogno della qualità e della leadership di Pedro e Fonseca lo sa bene, è pronto quindi a rilanciarlo anche per le prossime sfide contro Shakhtar e Napoli. L'ex Barcellona ha il compito di rispondere presente perché la Roma, ora più che mai, ha bisogno di uno come lui, capace di giocare certe partite. Il ritorno in Champions League e il cammino verso la finale di Europa League chiamano, l'augurio è che Pedro risponda presente.

Prossima partita: Shakhtar Donetsk-Roma, giovedì 18 marzo ore 18:55
Probabile formazione (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Diawara, Villar, Bruno Peres; Pedro, El Shaarawy; Borja Mayoral.
Ballottaggi: Kumbulla/Cristante, Bruno Peres/Spinazzola, Pellegrini/El Shaarawy.
In dubbio: -
Diffidati: Karsdorp, Bruno Peres, Villar.
Squalificati: -
Indisponibili: Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), Veretout (lesione al flessore della coscia destra), Mkhitaryan (lesione al polpaccio destro), Smalling (fastidio alla coscia sinistra), Fazio (fuori lista), Jesus (COVID-19 e fuori lista), Pastore (fuori lista), Reynolds (fuori lista).