Prof. Castelli: "La Roma è la prima società in Italia per sensibilità"

07.09.2012 17:22 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio IES
Prof. Castelli: "La Roma è la prima società in Italia per sensibilità"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Il professor Vincenzo Castelli, intervenuto ai microfoni di Radio IES, ha parlato dell’iniziativa promossa dalla società giallorossa nella giornata di domani:

Sulla giornata di Trigoria?
“Noi saremo lì a Trigoria come fondazione Giorgio Castelli (dedicata ad uno dei miei figli morto per un arresto cardiaco). Abbiamo creato questa fondazione per la cura delle emergenze e il primo soccorso: importante per ogni attività del nostro vivere sociale. Grazie alla Roma e Ares 118 Lazio, domani saremo a Trigoria, per un corso di rianimazione cardiopolmonare e di uso del defibrillatore, con lo staff giallorosso. E’ una iniziativa molto bella che denota grande sensibilità da parte della società romanista, in modo da poter ampliare gli aiuti”.

Le manovre di primo soccorso?
“Queste manovre di primo soccorso possono aiutare e salvare delle vite. E’ bello che lo sport possa fungere da apripista, per il mondo del lavoro e della scuola. Il corso durerà circa 5 ore: tutti i partecipanti alla fine dello stesso, saranno certificati come esperti di rianimazione cardiopolmonare. Già 6000 operatori sportivi sono stati allertati dalla nostra Associazione; tutti di piccole realtà di tutti gli ambiti sportivi. Il tutto, alla luce del decreto emanato dal Ministro della Salute Balduzzi nella giornata di ieri, che obbligherà i centri sportivi anche dilettantistici di dotarsi di un defibrillatore. Una bella vittoria di civiltà”.

La Roma?
“I problemi cardiaci, colpiscono poco nel mondo sportivo professionistico e molto più in quello amatoriale e dilettantistico. La Roma è la prima società in Italia per sensibilità. Torneremo a Trigoria per addestrare tutti i tecnici delle società sportive dilettantistiche. Quello fatto dalla Roma è un segnale forte che andrebbe ripreso da mezzi di comunicazione e altre società calcistiche del massimo campionato italiano”.