L'Almanacco della Città Eterna - 20 marzo

Nato a Roma nel 1966. Ingegnere, docente in materia di Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Romano ed appassionato della storia di Roma, scrittore per amore della sua città
 di Stefano Crivelli  articolo letto 1792 volte
L'Almanacco della Città Eterna - 20 marzo

Dal 21 aprile del 753 a.C. ai giorni nostri.

Il 20 Marzo del 43 a.C. nasce a Sulmona il poeta Publio Ovidio Nasone, noto più semplicemente come Ovidio. Giungerà a Roma all’età di 12 anni per completare gli studi, frequentando le lezioni di grammatica e retorica dei più celebri maestri della capitale (come Marco Aurelio Fusco e Marco Porcio Latrone). Entrerà poi nel circolo di Mecenate, conoscendo i più importanti poeti del tempo (Orazio, Properzio e Virgilio).

 

Accadde il 20 Marzo

44 a.C. Il corpo di Giulio Cesare viene cremato.

1798 Viene resa pubblica la Costituzione della Repubblica Romana.

1811 Grandi feste con colpi di cannone da Castel Sant'Angelo per la nascita di Napoleone Francesco Carlo Bonaparte, figlio di Napoleone I, subito nominato Re di Roma.

1979 Viene ucciso, con quattro colpi di pistola, in via Orazio, il giornalista Mino Pecorelli, Direttore del periodico “Osservatorio Politico O.P.”. I proiettili trovati nel suo corpo sono molto particolari, della marca “Gevelot”, assai rari sul mercato (anche su quello clandestino), ma dello stesso tipo di quelli che sarebbero poi stati trovati nell’arsenale della Banda della Magliana nascosto nei sotterranei del Ministero della Sanità.

2015 Eclisse di Sole.

Per avere maggiori info 
www.almanaccodiroma.it
Facebook
Twitter
App (Free)
App (a pagamento)

 

Ovidio