L'Almanacco della Città Eterna - 10 febbraio

Nato a Roma nel 1966. Ingegnere, docente in materia di Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Romano ed appassionato della storia di Roma, scrittore per amore della sua città
 di Stefano Crivelli  articolo letto 2086 volte
L'Almanacco della Città Eterna - 10 febbraio

Dal 21 aprile del 753 a.C. ai giorni nostri.

Il 10 Febbraio del 1901, a seguito di una sorta di sommossa popolare, viene abbattuto lo steccato intorno alla Fontana delle Naiadi in Piazza dell’Esedra (oggi Piazza della Repubblica) che copriva le nudità delle statue femminili, opera dello scultore Rutelli, giudicate scandalose da non pochi benpensanti. Lo stesso Rutelli completerà la sua creazione con una scultura formata da tre tritoni, un delfino e un grosso polipo, intrecciati tra loro. Questa scultura suscita un forte sarcasmo da parte dei romani quando il primo modello viene posto, nel 1911, sulla fontana, tanto da venire ribattezzato “il fritto misto di Termini”.

 

Accadde il 10 Febbraio

1798 Le truppe di Napoleone, guidate dal generale Louis-Alexandre Berthier, invadono Roma dando inizio all'occupazione francese della città.

1909 Il Consiglio Comunale approva il nuovo Piano Regolatore di Edmondo Sanjust di Teulada.

1939 Muore Papa Pio XI in seguito ad un attacco cardiaco (medico personale del Papa era Francesco Petacci, padre dell'amante di Mussolini). A lui si deve, soprattutto, la normalizzazione dei rapporti con lo Stato italiano grazie ai Patti Lateranensi (Trattato e Concordato) dell'11 febbraio 1929, che pongono fine alla cosiddetta “Questione Romana”.

1944 Aerei alleati bombardano Castelgandolfo colpendo anche la residenza Papale.

1986 Eccezionale nevicata che causa il blocco del traffico e paralizza la città.

Per avere maggiori info 
www.almanaccodiroma.it
Facebook
Twitter
App (Free)
App (a pagamento)

 

Fontana delle Naiadi