Roma-Sampdoria 4-1 - Le pagelle del match

12.11.2018 16:45 di Alessandro Carducci Twitter:   articolo letto 34439 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma-Sampdoria 4-1 - Le pagelle del match

Olsen 6,5: la Sampdoria non fa praticamente nulla ma lo svedese para come può quel poco che gli capita.

Florenzi 5,5: gioca senza spingere mai l’acceleratore e, nel finale, si distrae facendosi infilare troppo facilmente da Defrel.

Manolas 6,5: partita attenta del greco, giudicato innocente anche dal VAR.

Jesus 7: continua il periodo positivo del brasiliano che, oltre a non sbagliare praticamente nulla, mette lo zampino e porta in vantaggio la Roma. Primo gol con la maglia della Roma

Kolarov 6,5: quando spinge sulla fascia è un piacere per gli occhi e anche per Schick, cui serve il pallone del 2-0. Suo anche il pallone per El Shaarawy, che chiude la partita con il 3-0

Nzonzi 6,5: in crescita dopo l’ottima prova di Mosca. Senza strafare, senza rubare lo sguardo, dà copertura e tranquillità.

Cristante 6: nel primo tempo tenta qualche sortita offensiva con un paio di tiri di errata misura. Ha bisogno di fiducia.

Kluivert 7: ha preso fiducia dopo Mosca ed è cresciuto molto nelle ultime settimane. Talvolta tenta ancora la giocata fine a se stessa ma sta diventando più concreto e incisivo. Quando punta l’uomo lo salta in velocità e diventa una spina nel fianco doriano. Il palo gli nega la gioia del gol. Dal 36’st Ünder SV.

Pellegrini 6,5: corre per 2 in fase difensiva e cerca lo spazio soprattutto dalla parte di El Shaarawy per creare superiorità sulla fascia sinistra. Dal 34’st Zaniolo SV

El Shaarawy 8: è in palla e si vede fin da subito. Mette in porta Schick e, non contento, segna una doppietta, con un primo gol pregevole a girare e imparabile per il portiere.

Schick 6,5: si vede che ha tanta voglia di far bene ma, nel primo tempo, non trova il modo di esprimersi. Nella ripresa si getta bene in profondità, riceve un bel pallone ma viene ripreso poco prima di calcio in porta. Poco male perché, poco dopo, si fa trovare al posto giusto al momento giusto e sigla il 2-0. Che sia di buon auspicio per il futuro. Dal 23’st Dzeko 6: partita chiusa per la Roma e il bosniaco si limita a timbrare il cartellino e a fare una dignitosa presenza.

Di Francesco 7: la Roma vince e convince, senza mai dare l’impressione di poter perdere il controllo del match.