ESCLUSIVA VG - Mangone: "Al mio primo derby mi tremavano le gambe ma l'atmosfera era unica"

18.11.2017 12:55 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: VG Radio
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA VG - Mangone: "Al mio primo derby mi tremavano le gambe ma l'atmosfera era unica"

Amedeo Mangone, ex difensore della Roma campione d'Italia nel 2000/2001, è intervenuto ai microfoni di VG Radio:

Che derby ti aspetti?
“Sono due squadre che stanno facendo molto bene, il derby arriva al momento giusto per dare lo slancio alle squadre. Entrambe vogliono fare risultato”.

Quanto può contare vincerlo?
“Conta tantissimo, Roma è una città calda, le due tifoserie si fanno sempre sentire, credo che il valore del derby sia importante, poi quest’anno ci sono pochi punti di differenza, sarà interessante”.

Retroscena sui derby vissuti?
“Ricordo il primo, quello vinto 4-1. Noi venivamo da un campionato di transizione, la Lazio invece era campione d’Italia, la settimana che abbiamo vissuto è stata particolare, io non ero abituato e sono rimasto contento, atmosfera unica”.

Ti tremavano le gambe al primo derby?
“Sì, entrare a fare riscaldamento con quell’atmosfera hai un po’ di soggezione, poi ti rendi conto che i tifosi possono darti quel qualcosa in più, poi andrò bene alla fine…”.

L’uomo-derby?
“In questo momento le squadre non hanno un giocatore rappresentativo perché giocano molto sul collettivo, giocano molto bene”.

Immobile e Nainggolan out?
“Forse è pretattica, io penso che giocheranno, faranno di tutto per farli giocare”.

Di Francesco?
“Eusebio è un amico e non posso parlare male di lui. Ho sempre detto che le sue squadre hanno avuto un’identità ben definita, capisco lo scetticismo iniziale, ma ha le qualità per far partire un ciclo”.

Dove può arrivare la Roma?
“Può giocarsela con tutte, arrivare in Champions League e, se dovesse girare tutto per il verso giusto, potrebbe lottare per lo scudetto”.