Fiorentina, Gerson: "La Roma? Non guardo le partite delle altre squadre. I viola credono nelle mie qualità"

13.09.2018 08:44 di Luca d'Alessandro Twitter:   articolo letto 16200 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Fiorentina, Gerson: "La Roma? Non guardo le partite delle altre squadre. I viola credono nelle mie qualità"

Questo uno stralcio dell'intervista di Gerson, centrocampista della Fiorentina, in prestito dalla Roma, a La Gazzetta dello Sport: «Quando sono arrivato a Firenze, alcuni hanno scritto e detto cose false. Si sono inventati che non ero felice. Che, addirittura, avevo chiesto alla Roma di far saltare il trasferimento e di tenermi in giallorosso. Bugie. Dopo quella rete volevo che fosse chiaro a tutti che ero contento della mia nuova avventura» 

Quanti gol spera di realizzare da centrocampista?
«Non mi interessa indicare un numero. Chessò... 6-7 reti. Potrei anche fermarmi a due a patto che la Fiorentina disputi un gran campionato. Conta il gruppo non il singolo».

Il suo cartellino è della Roma.
«So che a fine giugno la Roma potrà riprendermi. Che sono solo in prestito. Ma forse i DS di Fiorentina e Roma hanno anche fatto altri ragionamenti sul mio futuro. Forse. Ora ho un solo pensiero: dare il 100% in maglia viola. Questo club crede nelle mie qualità. Devo essere all’altezza delle aspettative».

Come le sembra la Roma?
«Non l’ho ancora vista. Quando torno a casa il mio tempo è tutto per la mia bambina. Si chiama Giovanna e ha due anni e mezzo. Non guardo le partite delle altre squadre».

Walter Sabatini, l’uomo che lo ha portata in Italia, è in ospedale con problemi respiratori.
«Gli auguro di rimettersi a tempo di record. Però se fumasse qualche sigaretta in meno…».