Supercoppa Italiana Femminile - Roma-Milan 1-2 - Le pagelle

05.01.2022 18:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Supercoppa Italiana Femminile - Roma-Milan 1-2 - Le pagelle
© foto di Luciano Sacchini

CEASAR 6 – Attenta nelle uscite, non può fare nulla nei due gol subiti. Nella ripresa, evita il terzo con un bell’intervento su Guagni.

DI GUGLIELMO 5 – Spinge poco, tiene in gioco Bergamaschi in occasione del vantaggio rossonero.

SWABY 5 – Avrebbe voluto giocare almeno un’altra gara con la Roma, ma così non sarà. La giamaicana lascia il club dopo una prestazione non proprio indimenticabile. Nella mente, però, le resterà certamente un’altra gara contro le rossonere...

PETTENUZZO 5 – È chiamata al difficile compito di sostituire Linari, positiva al COVID-19 e in isolamento. La classe ‘99, però, non rispetta le attese e capitola insieme alle compagne di reparto.

BARTOLI 5 – Giornata negativa anche per il capitano, che si perde spesso Bergamaschi sull’out di sinistra. Poco incisiva anche in avanti, esce nella ripresa tra le lacrime non solo per il problema al flessore della coscia sinistra, ma anche per il risultato. DAL 62’ LAZARO 6,5 – Buon impatto sul match per l’attaccante spagnola, che ha il merito di servire di testa l’assist per il gol di Ciccotti, ravvivando così il finale di gara.

ANDRESSA 5 – Primo tempo impalpabile per la brasiliana dalla quale ci si aspetta sempre quel qualcosa in più, che però non ha mostrato. Un po’ più reattiva con il cambio modulo nella ripresa, ma troppo poco quest’oggi.

GIUGLIANO 5,5 – Non bene nel primo tempo, nella ripresa si abbassa sulla linea dei difensori e riesce a impostare meglio. Dal suo piede, infatti, nasce l’azione del gol giallorosso, uno dei pochi spunti della partita.

HAAVI 5,5 – Nel primo tempo viene impiegata come mezzala sinistra, ma sembra un pesce fuor d’acqua. Nella ripresa, avanza al posto di Serturini e le cose migliorano decisamente, dimostrando di trovarsi molto più a suo agio come esterna d’attacco. Da rivedere dall’inizio in questa posizione.

GLIONNA 5,5 – Pericolosa con una conclusione da fuori area nel primo tempo, trova meno spazi rispetto alle precedenti partite.

PIRONE 6 – I palloni giocabili sono pochissimi, non riesce quasi mai a tirare in porta, ma si danna come non mai per tutto il fronte offensivo. Una delle ultime a mollare.

SERTURINI 5 – Servita poco, nelle rare occasioni non riesce a superare la sua avversaria. Giornata no. DAL 46’ CICCOTTI 6,5 – Entra a gara compromessa, ma riesce a rimettere in carreggiata la squadra con un bell’inserimento. Purtroppo, in occasione del gol, si scontra con Giuliani e ha la peggio, dovendo abbandonare poi il campo per un trauma contusivo alla caviglia. DALL’81’ THAISA SV

SPUGNA 5 – Il primo tempo è la dimostrazione di come non abbia scelto la miglior formazione. Sbaglia la posizione di Haavi, nulla come mezzala sinistra e nettamente più a suo agio come esterna d’attacco, posizione che occuperà nella ripresa con il passaggio al 4-2-3-1. Azzecca i cambi con gli ingressi di Lazaro e Ciccotti, ma non basta per evitare l’eliminazione.