Genoa-Roma - La moviola: De Rossi inchiodato dal VAR, rigore e rosso inevitabili

27.11.2017 09:45 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:   articolo letto 18298 volte
© foto di Federico De Luca
Genoa-Roma - La moviola: De Rossi inchiodato dal VAR, rigore e rosso inevitabili

Vocegiallorossa.it vi propone la lettura di alcuni episodi del match. A partire da questa stagione, l'arbitro potrà avvalersi del VAR (video assistant referee) e del suo assistente per quattro tipologie di casi: controllo della regolarità dei gol, possibili falli da calcio di rigore, possibili cartellini rossi diretti e scambi di identità di destinatari di provvedimenti disciplinari.

SECONDO TEMPO

88' - Omeonga è in fuorigioco sull'azione che porta Lapadula a divorarsi il gol del 2-1, giusta la segnalazione.

74' - Giallo anche per Taarabt, che impedisce la battuta rapida di un calcio di punizione: decisione corretta.

71' - Lapadula fa ammonire anche Juan Jesus, che allarga il piede a palla lontana sull'attaccante del Genoa: grosso rischio da parte del brasiliano.

68' - Il VAR permette a Giacomelli di ravvisare uno schiaffo rifilato da De Rossi a Lapadula: calcio di rigore ed espulsione inevitabili.

53' - Posizione regolare per Taarabt, che parte della sua metà campo per correre davanti ad Alisson; recupero puntuale e regolare di Jesus nella propria area di rigore sul marocchino.

47' - Ammonizione esagerata inflitta a Nainggolan per un fallo su Bertolacci, rimasto dolorante non certo per l'imprudenza dell'intervento del belga.

PRIMO TEMPO

44' - Entrata di Fazio su Laxalt, che si libera del pallone poco prima dell'arrivo del suo avversario. L'argentino viene ammonito, interpretazione più severa che non da parte di Giacomelli.

19' - Laxalt devia con il braccio una conclusione di El Shaarawy: l'uruguaiano, benché non abbia il gomito aderente al resto del corpo, compie un movimento a ridurre e non aumentare la propria "sagoma", denotando la mancanza di volontarietà nella deviazione. Giusta la decisione di non assegnare il penalty.