Totti ad Amici: "Contro il Barcellona ci davano tutti per spacciati, una partita da pelle d'oca. Liverpool? Il calcio è bello perché dà un'altra possibilità". VIDEO!

15.04.2018 08:30 di Gabriele Chiocchio Twitter:   articolo letto 15478 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport
Totti ad Amici: "Contro il Barcellona ci davano tutti per spacciati, una partita da pelle d'oca. Liverpool? Il calcio è bello perché dà un'altra possibilità". VIDEO!

Ieri sera Francesco Totti è stato ospite del talent show Amici di Maria De Filippi. L'ex capitano della Roma è stato chiamato ad annunciare le due squadre di concorrenti, poi è stato mostrato un filmato che ha riepilogato l'impresa compiuta dalla Roma contro il Barcellona: "Diciamo nella partita di ritorno ci davano tutti per spacciati, a inizio sorteggio il Barcellona era abbastanza contento di aver pescato la Roma, ci avevano definito un bonbon. Sono circostanze in cui ti piace confrontarti in competizioni così importanti, fortunatamente erano due partite di 90'. La prima partita è andata come il 90% delle persone si aspettava. A rivedere il ritorno viene la pelle d'oca, se lo sono meritato. È stata una partita memorabile. I sacrifici per arrivare dove sono arrivato? Nel nostro mondo bisogna farne tanti, alla loro età bisogna accantonare tante cose, come ho fatto io. A 18 anni si va in giro col motorino, si esce con gli amici, si va in discoteca: tante cose le devi mettere da parte e pensare a un obiettivo, se hai un obiettivo in futuro. Vedendo loro (i concorrenti, ndr), credo che ne abbiano, di obiettivi. È un sogno che cerchi di realizzare. Da piccolo vorresti fare una cosa e man mano che vai avanti cerchi di agguantarla, con forza, determinazione, fortuna. Da piccolo volevo fare il calciatore, fortunatamente perché riesco a fare solo quello".

Totti poi ha consolato uno dei concorrenti, non ammesso alla fase successiva della puntata: "Io in panchina? Gli ultimi due anni avevo il cuscinetto (ride, ndr). Dovevo far notare al mister che sbagliava. Dalle cose negative si passa a quelle positive".

Un altro degli ospiti della serata è stato Gianni Morandi: "Abbiamo anche giocato assieme. Ma non ti ho mai sentito cantare, come mai?". "Altrimenti facevo il cantante!", la risposta di Totti. "Se vuoi chiudere la trasmissione... l'inno? Certo, se capita lo canto, se sto da solo canto, pare anche che canti bene. Se io canto, tu mi fai 5 palleggi!". Totti ha poi cantato "Grazie Roma".

Sul Liverpool.
"Il calcio è bello perché dà un'altra possibilità, anche se non è una partita secca".

Sull'infortunio.
"Da quel momento cambi atteggiamento, mentalità. Riesci a trovare carattere, motivazione. Mi feci male a marzo 2006, a maggio ero pronto per il mondiale".