PAGELLE ALLIEVI NAZIONALI - FC INTERNAZIONALE VS AS ROMA 1-1 - Ferrante regala una magia. Tassi salva la Roma dal clamoroso K.O

13.06.2012 21:30 di Alessandro Paoli   vedi letture
Alessandro Paoli
Alessandro Paoli
© foto di Voce giallorossa

TASSI, voto 7 - Esente da colpe in occasione del pari nerazzurro, blinda come può il fortino giallorosso. Da applausi a scena aperta la botta di reni con la quale nega la gioia del 2-1 sul colpo di testa di Guidiala al 79'.

NANNI, voto 6,5 - Sulla fascia destra fa tutto benissimo, sia in fase difensiva che in fase offensiva. La perla della sua gara è il perfetto assist, non finalizzato, che regala a Minicucci al 53'. La sua prova risulta preziosa per il collettivo.

DI GIOACCHINO, voto 6 - Buonissima prova del colosso giallorosso. Sulle palle aree è praticamente insuperabile formando una coppia d'oro insieme a Romagnoli. La su fisicità si rivela un'arma di notevole importanza per il Cobra Tovalieri.

ROMAGNOLI, voto 6,5 - Se non avesse la sfortuna di sbagliare l'appoggio di testa dal quale nasce il pari dell'Inter la sua votazione sarebbe 7. Ciononostante regala la solita prestazione importante a livello di esperienza e leadership. Se, al 72', il suo colpo di testa fosse entrato probabilmente sarebbe stato il migliore dei suoi.

SAMMARTINO, voto 6 - Prestazione sufficiente per il difensore laterale sinistro giallorosso. Molto diligente, come al solito, non regala le solite sortite offensive a cui ha abituato.

N'DAH, voto 6 - Solita prestazione di grande abnegazione in fase di non possesso. Il lavoro oscuro della Roma è tutto il suo. Meno brillante rispetto alle ultime uscite, quest'oggi non sfigura contro il centrocampo nerazzurro.

CALABRESI, voto 6,5 - Nel centrocampo giallorosso è l'unico a fare bene entrambe le due fasi. Tornato in quella posizione (in stagione si era affermato titolare come centrale difensivo), si ricorda il mestiere e, a tratti, abbina qualche sprazzo di qualità. Chiedere a Pedrabissi nella ripresa.

FERRI, voto 7 - Il capitano non si risparmia su nessun pallone. Il suo carisma insieme alle sue qualità tecniche lo rendono calciatore indispensabile per lo scacchiere tattico di Tovalieri. Il cross dal quale nasce il vantaggio giallorosso è opera sua e, nella ripresa, non fa mancare qualche sprazzo della sua classe qua e là (Dal 74' CURTO, sv - Subentra a Ferri con la giusta carica agonistica)

MAZZITELLI, voto 6,5 - Il geometra del centrocampo giallorosso c'è. Dopo un primo tempo leggermente sotto le aspettative, nella ripresa torna a mostrare tutta la sua immensa qualità regalando veroniche, passaggi calibrati e intuizioni da grande calciatore. Abbandona il campo per crampi proprio nel suo momento di maggiore splendore (Dal 65' BRANCACCIA, voto 6 - Tra i subentranti è l'unico a farsi notare concretamente. Regala, da un corner dalla destra al 72', l'assist a Romagnoli per il potenziale 2-0 che, purtroppo, non trova fortuna).

MINICUCCI, voto 6 - Nonostante l'assist che regala a Ferrante in occasione dell'1-0 al 18, ha la pecca di mangiarsi clamorosamente il match ball del 2-0 sullo splendido servizio di Nanni al 53'. Nell'economia della sua gara quell'episodio conta molto (Dal 67' CASCIANI, sv - Prova ad entrare con la sua tecnica in velocità nella gara ma, purtroppo per noi, non ha il tempo materiale)

FERRANTE, voto 7 - L'orinudo attaccante giallorosso regala una prodezza in rovesciata al 18' che vale il momentaneo vantaggio dei suoi. Nella ripresa lotta come un gladiatore tra le maglie nerazzurre e, nonostante manchi un paio di ghiotte occasioni da gol, la sua prova è senz'altro di alto livello (Dal 80' MUSTO, sv - Giusto il tempo di esordire nella Fase Finale sotto età).