Liverpool, Wijnaldum: "Quasi impossibile non pensare alla finale, ma la Roma ha già mostrato di saper rimontare"

01.05.2018 19:57 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: liverpoolfc.com
Liverpool, Wijnaldum: "Quasi impossibile non pensare alla finale, ma la Roma ha già mostrato di saper rimontare"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Georginio Wijnaldum ha parlato al sito ufficiale del Liverpool: “La finale? Ci penso, siamo molto vicini, è quasi impossibile non pensarci. Anziché lasciare che mi metta pressione, devo vederlo come una possibile motivazione. Siamo a 95 minuti dalla finale e dobbiamo fare di tutto per andare avanti. Mi godo il momento e le situazioni, perché non sono situazioni normali. Molti giocatori non giocano in questa atmosfera, quindi provo a godermela e basta. Rigiocare allo stesso modo a Roma? Sì, è quello che proviamo sempre a fare. Proviamo a giocare sempre allo stesso modo, non sempre con lo stesso sistema ma abbiamo il piano di giocare sempre allo stesso modo. Per cui non cambieremo questa volta. Ti aiuta sempre stare in vantaggio, specialmente di tre gol. Ti dà buone sensazioni e fiducia. Ma è meglio provare a giocare come all’andata, quindi faremo quello dche dobbiamo al 100% e con intensità. Non dobbiamo sentirci troppo al sicuro nella situazione in cui siamo, perché può cambiare, loro hanno già mostrato contro il Barcellona che sono capaci di rimontare. Dobbiamo stare attenti. L’infortunio di Oxlade-Chamberlain? Eravamo devastati. È stato molto sfortunato. Nel calcio, non c’è la garanzia di stare sempre in forma, ma in questo caso è stato molto sfortunato, stava provando a difendere il pallone e si è infortunato. Speravamo non fosse qualcosa di troppo grave, ci siamo sentiti male per lui perché èera un giocatore importante per noi ed è una grande persona per lo spogliatoio. Si è adattato molto bene, questo rende tutto più difficile per lui e per noi come squadra. La fine della stagione è sempre più difficile rispetto all’inizio. Il modo in cui giochiamo è difficile da tenere e intenso, ma mi piace giocare così. Dopo una stagione lunga, sei molto stanco. Abbiamo giocato molte partite a causa della Champions League e molti giocatori hanno giocato con le loro nazionali, questo rende tutto ancora più difficile. Ma come calciatore vuoi giocare più partite possibile. Nella partita contro il Manchester City abbiamo mostrato nel primo tempo di non essere stati abbastanza coraggiosi per giocare la nostra partita, pressando alti, come siamo bravi a fare. Ma all’intervallo Klopp ci ha mostrato che avremmo potuto creare chance se fossimo stati coraggiosi a giocare e a difendere alti anziché in profondità. Questo è ciò che dobbiamo fare. Dobbiamo essere coraggiosi. Quando siamo coraggiosi e proviamo le cose in cui siamo bravi, giochiamo al nostro meglio. A Manchester abbiamo azzittito il pubblico, quando ha segnato Salah non abbiamo sentito più rumore, farlo a Roma sarebbe incredibile. Questo è ciò che dobbiamo provare a fare di nuovo”.