Roma-Sassuolo 3-1 - Defrel complica la gara, Paredes sveglia i suoi, Dzeko entra e chiude i giochi. VIDEO!

 di Danilo Magnani Twitter:   articolo letto 4694 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Magnani
Roma-Sassuolo 3-1 - Defrel complica la gara, Paredes sveglia i suoi, Dzeko entra e chiude i giochi. VIDEO!

Dopo l'eliminazione in Europa League e le vittorie di Napoli e Juventus, la Roma era chiamata a rispondere con un successo ai danni del Sassuolo, mai battuto all'Olimpico fino a ieri sera. Qualche modifica rispetto alla gara di Lione, con in campo Paredes, Emerson Palmieri e El Shaarawy per De Rossi, Mario Rui e Dzeko. Primo tempo ricco di emozioni che dopo 2' vede Salah andare al tiro da dentro l'area a seguito di un errore della difesa neroverde, ma è bravo Consigli. Sul ribaltamento di campo è Grégoire Defrel a sfiorare la rete che da pochi passi manda alto. Non sbaglierà il francese al 9' però, con Berardi in contropiede che mette in mezzo, velo di Politano e Grégoire​ Defrel di prima spedisce la palla sotto l'incrocio. I giallorossi accusano il colpo e rischiano il doppio svantaggio dopo 60'' ancora con Defrel che fortunatamente manda fuori. Al 16' però ci pensa Leandro Paredes a svegliare i compagni di squadra con uno splendido tiro da fuori area, con il pallone che rimane basso e batte Consigli sull'angolo alla destra. Al 19' traversa di Emerson Palmieri, bravissimo a colpire al volo un cross di Nainggolan che aveva tagliato fuori la difesa emiliana. I giallorossi però rischiano ancora sul ribaltamento di fronte, con Politano che da solo di fronte Szczesny si fa parare il primo tiro e manda il secondo sul fondo. Calano i ritmi in campo, per riaccendersi al 41' con Rüdiger che, improvvisatosi attaccante, manda di poco alto un cross di Strootman. La prima frazione di gioco si appresta al termine ma in pieno recupero (45'+2), Fazio serve al bacio El Shaarawy in profondità, tiro parato da Consigli con il pallone che resta nei pressi dell'area piccola dove accorre Mohamed Salah per metterlo in rete. Vantaggio fondamentale prima dell'intervallo che consente agli uomini di Spalletti di rientrare in campo con più tranquillità. Forse troppo perché è il Sassuolo a essere pericoloso in due circostanze sempre con Defrel che però nella seconda si infortuna ed è costretto a lasciare il campo per Matri. Cambio anche in casa Roma, con l'ingresso al 60' di Edin Dzeko per Bruno Peres e conseguente cambio di modulo, difesa a 4 e Rüdiger a fare il terzino. La mossa di Spalletti viene subito ripagata al 68' con il bosniaco che viene servito in area perfettamente da Strootman e batte facilmente Consigli. Non un caso la rete del 9 giallorosso che poco prima aveva sfiorato la marcatura in due occasioni su calcio d'angolo. Il tris romanista taglia le gambe agli ospiti che escono dal campo, rischiando di subire in più occasioni il poker sempre da Dzeko, in particolare al 70' e al 83', bloccato sempre da Cansigli. Finisce quindi la gara, vinta meritatamente dalla Roma anche se ha rischiato qualcosa di troppo soprattutto nella prima frazione di gioco. Menzione speciale per Kevin Strootman, vero baluardo ieri del centrocampo romanista, e Leandro Paredes che, oltre alla splendida rete, si è sacrificato molto fornendo palle interessanti per i compagni.