Vieri: "Nessuna tra Inter, Milan, Roma e Napoli potrà vincere lo scudetto, Juventus troppo superiore"

12.06.2019 18:07 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Vieri: "Nessuna tra Inter, Milan, Roma e Napoli potrà vincere lo scudetto, Juventus troppo superiore"

A margine della kermesse a Firenze, Pitti Immagine, l'ex attaccante, Christian Vieri, ha parlato alla stampa presente. Queste le sue parole raccolte da tuttomercatoweb.com, partendo dal nuovo corso dell'Inter: "Conte è un grande allenatore, lo vedo bene. Sono amico di Antonio ma anche di Spalletti e mi è dispiaciuto per il suo addio. Ha fatto bene e so che persona è ma bisogna sempre guardare avanti".

Con Conte l'Inter potrà fermare l'egemonia della Juventus?
"Sbagliate a pensare che l'Inter debba fermare la Juventus. I bianconeri sono troppo avanti e i nerazzurri devono pensare ad andare in Champions tutti gli anni. Non si deve mettere pressione addosso ai giocatori parlando di scudetto".

La Juventus vincerà anche con Sarri?
"La squadra è fortissima, Sarri darà il suo gioco e per questo è stato cambiato allenatore. I bianconeri vogliono dominare anche in Europa, ci vorrà tempo ma il gioco arriverà e la squadra è davvero forte. Inter, Milan, Roma e Napoli non possono vincere lo scudetto".

Il futuro di Icardi?
"Non so niente, leggo solo i giornali. Vediamo cosa vorranno fare. Lui non si discute, è un grande finalizzatore".

Lukaku sarebbe un grande colpo?
"Lui è fortissimo, uno dei più grandi centravanti del mondo".

La rivoluzione del Milan?
"Non so se Maldini sceglierà l'allenatore. Vorrà certamente uno che faccia giocare bene la squadra ma ci vorrà tempo. Come si dice: Roma non è stata costruita in un giorno".

Cosa pensa della fine dell'era Della Valle a Firenze?
"La famiglia marchigiana ha fatto bene, ho conosciuto Andrea e a volte ci sentiamo. Parliamo di una grande persona e hanno fatto benissimo per 15 anni. Vediamo cosa succederà con Commisso, lo conoscevo già di fama".

Dovrà tenere Federico Chiesa?
"Non è vendere o tenerlo, se vuole andare via partirà. Ci vorrà tempo anche con la Fiorentina".